Dici Michael (Jeffrey) Jordan e subito si capisce che parli della storia del basket mondiale. Nato a Brooklyn il 17 febbraio 1963, è il più grande giocatore di tutti i tempi, come recita la sua biografia sul sito della Nba. E’ stato sei volte Campione NBA e si è ritirato per due volte dall’attività agonistica: il primo nella stagione 1993-94 per intraprendere una carriera nel baseball; poi il ritorno nel corso della stagione 1994-95, guidando la squadra ad altri tre titoli consecutivi nel 1996, 1997 e 1998. Poi il nuovo ritiro, il 13 gennaio del 1999.

Oggi si celebra il 15esimo anniversario del secondo ritiro del più importante giocatore di basket nella storia. A dirla tutta, Jordan tornò sul parquet per altre due stagioni nel 2001, questa volta nei Washington Wizards.

photo credit: simplistic.designs via photopin cc

LEGGI ANCHE

Michael Jordan SBK: la leggenda del basket debutta nel Mondiale

Basket NBA, Miami Heat: tutti i perché di una dinastia vincente. Il back-to-back ha un grande valore

NBA 2013-2014: l’analisi dell’Est, LeBron James all’ultimo “ballo” con i Miami Heat?