Roger Federer è infinito. Lo svizzero è protagonista anche al torneo di Miami, dove è riuscito a battere Berdych ai quarti volando quindi in semifinale: prossimo avversario Kyrgios.

Non è stata una gara facile per Roger, costretto ad annullare anche due match point prima del trionfo in tre set: 6-2, 3-6 7-6.

Sinora Berdych era stato quasi impeccabile a Miami, avendo ceduto un solo turno di battuta a fronte di 0 set persi. Federer però è un’altra storia. Primo game e primo break in favore dell’elvetico, che allunga sul 5-2 strappando nuovamente il servizio per poi chiudere sul 6-2 in appena 26 minuti.

Il ceco reagisce nella seconda frazione, facendo segnare un 88% di prime palle ed arrivando al 6-3 finale in 34 minuti. Il terzo set si gioca sui nervi: Federer va sul 5-2 dopo aver conquistato il break al sesto gioco, Berdych controbreakka facendo leva sulla potenza, riuscendo ad arrampicarsi al 5-5.

Federer tiene la battuta, altrettanto fa il suo avversario. 6-6. Al tie break sembra finita per lo svizero perché Berdych arriva sul 6-4 e due palle match a disposizione. Poi, la luce di Tomas si spegne, Federer infila quattro punti consecutivi e vince.

Nell’altro quarto, il 19enne tedesco Alexander Zverev cede al cospetto dell’australiano Kyrgios 6-4 6-7 (9) 6-3 il punteggio.