Vola agli ottavi Federer. Lo svizzero batte 6-3 6-4 Del Potro e si prepara per il prossimo turno, quando incontrerà lo spagnolo Roberto Bautista Agut.

Federer ancora maestro

Per la 16esima volta in 21 confronti diretti è Roger ad imporsi. Implacabile al servizio ed eccellente col rovescio, rende la vita impossibile a Delpo, reo di non concretizzare quattro palle per il controbreak al nono gioco del primo set e una palla per il controbreak all’ottavo gioco del secondo. “È stato un grande match, con un grande pubblico ed un grande avversario, un bel clima: cosa chiedere di più se non un’altra conferenza stampa con voi ragazzi?”, esordisce Roger Federer in conferenza stampa. L’analisi si concentra poi sul match: “Si poteva sentire l’atmosfera sugli spalti già prima di mettere i piedi in campo; penso sia stata una buona partita, mi è sembrato di essere più aggressore ed in controllo del gioco e così mi piace”.

Avanti il prossimo

Sulla strada troverà lo spagnolo Roberto Bautista Agut (18 Atp), che ha eliminato al terzo set Sam Querrey. I 5 precedenti sono sempre andati al fuoriclasse di Basilea: “La classifica, per me come per Rafa, è un aspetto secondario, viene dopo. L’importante è restare in salute e programmare gli impegni, così da raggiungere gli obiettivi che mi sono prefisso. Mi dispiace non poter giocare alcuni tornei a cui ho sempre partecipato in passato, ma non posso farli ora. È per una buona ragione”.

Berdych e Wawrinka passeggiano

Tomas Berdych supera intanto Muller 6-3 6-4, e adesso troverà Mannarino, che estromette il giovane Coric, 7-6 al terzo. Alexander Zverev annulla tre match point a Isner e passa anche lui agli ottavi dopo tre tie break su tre set, mentre Kyrgios elimina 7-6 al terzo Karlovic. Wawrinka vince invece in scioltezza contro Jaziri. Dall’alto in basso del tabellone gli ottavi (martedì con tutti in campo) sono dunque questi: Wawrinka-Zverev, Kyrgios-Goffin, Federer-Bautista, Berdych-Mannarino, Nadal-Mahut, Sock-Donaldson, Fognini-Young, Nishikori-Delbonis.