Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del Napoli. IL tecnico ha firmato un contratto di un anno più opzione per il secondo a un milione e 500mila euro a stagione. A dare la notizia è Sky Sport.

Considerato che all’Empoli guadagnava 300mila euro all’anno, possiamo già dire che Sarri il suo colpo lo ha già fatto, più che quadruplicando il suo ingaggio.

La svolta si è avuta nelle ultime ore. Decisivo l’incontro tra Maurizio Sarri ed Aurelio De Laurentiis all’interno dell’Hotel vesuvio, sul lungomare partenopeo, dove l’allenatore, reduce dal ritiro di un premio ad Amalfi nell’ambito della manifestazione ‘Football Leader’, si è precipitato dopo la chiamata del produttore cinematografico.

Maurizio Sarri è l’unico rimasto di una rosa di nomi accostati al Napoli che comprendeva, fra gli altri, Mihajlovic, Prandelli, Spalletti ed Emery.

Tecnici che si sono via via defilati, chi per un motivo, chi per un altro. Emery ha accettato il rinnovo col Siviglia (voleva disputare la Champions) Mihajlovic si è accasato al Milan, Prandelli e Spalletti (come del resto il tecnico basco) poco convinti del progetto tecnico profilato dal presidente azzurro, reduce da 70 milioni spesi in due anni.

Sarri dunque. Il nuovo tecnico partenopeo avrebbe già proposto al suo nuovo presidente due acquisti: Mirko Valdifiori e Mario Rui, due dei protagonisti del suo Empoli.

Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, ha confermato l’approdo dell’ormai suo ex allenatore al Napoli. “Ci sono già le firme” ha raccontato a Tuttonapoli.net “Sarri è un allenatore che offre ampie garanzie dal punto di vista tattico e fisico. Mi dispiace per aver perso un grande allenatore, abbiamo fatto di tutto per trattenerlo. Mi fa piacere per De Laurentiis, che ha un tecnico affidabile. Il Napoli dello scorso anno non poteva accumulare ben venti punti di distacco dalla Juventus, ne doveva al massimo sommare sette”.

Maurizio Sarri è nato a Napoli (da genitori toscani che in Campania si trovavano per lavoro) il 10 gennaio 1959. Ha sempre allenato in provincia. Pescara, Sorrento, Empoli, Perugia, Alessandria e grosseto le ultime tappe di una carriera vicina al decollo.

Bigon si è dimesso

Riccardo Bigon non è più il direttore sportivo del Napoli. Questo il comunicato emesso dal club partenopeo. “La SSC Napoli comunica che Riccardo Bigon ha rassegnato le dimisioni dal ruolo di Direttore Sportivo. Il Presidente Aurelio De Laurentiis ringrazia Bigon per il lavoro svolto in questi anni”.

Al suo posto De Laurentiis potrebbe chiamare Cristiano Giuntoli, che ha ben lavorato al Carpi.