Martin Castrogiovanni ha un tumore. La diagnosi choc costringe il pilone della nazionale azzurra di rugby a lasciare il Mondiale per iniziare immediatamente le cure.

Mondiali Rugby 2015, Italia eliminata

Castrogiovanni è affetto da un neurinoma del plesso lombare, una forma tumorale che nel 99% dei casi si rivela benigna,

Nonostante la cattiva notizia, Martin Castrogiovanni non ha perso il buonumore, annunciando su Facebook di essere alla ricerca di una infermiera sexy.

Questo il suo messaggio sul social network:

‘Sono sempre sceso in campo dando il massimo e lottando senza risparmiarmi. Non mi sono mai tirato indietro. Stavolta è diverso: mi devo fermare perché devo pensare alla mia salute’.

‘Per la prima volta sono costretto a mettere me stesso davanti alla squadra, ai miei compagni. Dopo mesi di intensa preparazione e un’estate intera trascorsa ad allenarmi per questo importante obiettivo mi dispiace tantissimo dover abbandonare il Mondiale’.

‘Tranquilli che ci rivediamo presto! Intanto per le prossime settimane sono alla ricerca di un’infermiera sexy per assistenza continua h24. Astenersi perditempo’.

Martín Castrogiovanni è nato a Paraná, in Argentina, il 21 ottobre 1981 da una famiglia di origini nisseni. Di ruolo pilone, cresciuto nel Club Atlético Estudiantes di Paraná, Castrogiovanni si è trasferito in Italia a 20 anni.

Il suo primo club italiano è stato il Calvisano, dove disputa 5 stagioni prima del trasferimento al Leicester, in Inghilterra.

Da tre stagioni Castrogiovanni milita nella top 14, il massimo campionato rugbistico di Francia. Dopo due stagioni al Tolone, l’estate scorsa è arrivato il trasferimento al Racing Métro 92.

Martin Castrogiovanni è uno dei pochi azzurri del rugby ad aver superato le 100 presenze in Nazionale. Prima di lui ci erano riusciti Alessandro Troncon ed Andrea Lo Cicero.