Futuro un po’ più chiaro per Mario Balotelli, anche se non del tutto limpido. L’attaccante rossonero è stato sottoposto questa mattina a Monaco di Baviera all’intervento chirurgico che dovrebbe aver risolto una volta per tutte i problemi di pubalgia che lo hanno tormentato nelle ultime settimane, impedendogli di scendere in campo con la maglia della sua squadra. Lo ha annunciato il club di via Aldo Rossi con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale: “AC Milan comunica che Mario Balotelli si è sottoposto a intervento chirurgico a Monaco di Baviera. L’operazione è tecnicamente riuscita e i tempi di recupero sono di circa 4 settimane, salvo complicazioni”. E anche lo stesso Balotelli ha dato la notizia sul proprio account Instagram: “Tutto fatto! Tutto bene! Torno presto, grazie per il supporto. Poche settimane e tornerò“.

Quattro settimane, dunque: il che, tradotto, significa che Balotelli resterà certamente fuori per tutti gli ultimi scampoli del 2015, ma dovrebbe tornare a disposizione di Sinisa Mihajlovic già all’inizio del 2016, approfittando delle ulteriori due settimane di sosta previste per le feste natalizie. Magari già a partire dalla gara dell’Epifania con il Bologna, penultima giornata del girone di andata. Non male, considerando che negli ultimi tempi erano stati ventilati tempi di recupero ben più lunghi, anche superiori ai tre mesi. Naturalmente, tutto questo salvo complicazioni, come si è premurata di specificare la società nel comunicato.

La seconda incarnazione di SuperMario in rossonero non è stata finora più fortunata della prima, anzi. Dopo un impatto confortante – esordio positivo nel derby, debutto dal 1′ contro l’Udinese con splendida rete su punizione annessa – il numero 45 è immediatamente scomparso dai radar a causa della pubalgia, costringendo peraltro Mihajlovic ad abbandonare progressivamente l’idea di schierare sempre due attaccanti centrali, vista la morìa generalizzata del reparto offensivo (Menez ancora desaparecido, Niang appena rientrato nei ranghi). Si era addirittura ipotizzato un intervento sul mercato da parte di Adriano Galliani per ovviare alla carenza di punte di ruolo, il che peraltro avrebbe reso complicata la strada della conferma di Mario a fine stagione, dopo la fine del prestito dal Liverpool. Ora un nuovo cambio di prospettiva: con Balotelli a pieno regime a partire dalla ripresa del campionato, il Milan certamente non acquisterà altri attaccanti e il futuro di Mario potrebbe essere ancora rossonero.