L’ennesima balotellata. Su Instagram. Mario Balotelli, nella notte, ha postato una foto che lo ritrae con un fucile puntato. Su Twitter il commento in inglese: “Big kiss to all the heaters”. Ossia, “Un grande bacio a tutti coloro che mi odiano”. Una provocazione, com’è nello stile dell’attaccante del Milan, che pare non avere e non volere limiti.

Il ravvedimento arriva, come al solito, dopo. Anche per le numerose critiche da parte dei suoi tanti seguaci, Balo cancella lo scatto incriminato. E ne mette un altro: “La struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo, ma lui non lo sa e vola lo stesso”. 

Quello che non può passare inosservato è che Balotelli ha deciso di nuovo di dichiarare guerra al mondo proprio nel giorno in cui i suoi compagni rossoneri si sono ritrovati per cominciare ufficialmente la nuova stagione. Chissà se ancora con l’attaccante o meno. E dire che Filippo Inzaghi lo aveva appena chiamato a bordo in conferenza stampa: “Gli ho parlato, punterò su Mario”. Che invece punta, con la canna del fucile, i soliti nemici veri o immaginari.

L’anno passato il Milan provò a limitare l’uso dei social network affiancando a Balotelli un tutor. Ma lo stesso attaccante e il suo agente, Mino Raiola, si arrabbiarono. E non se ne fece nulla. Quest’anno, a Milanello, cosa si inventeranno? Forse l’unica cosa possibile è la cessione.