Marcello Lippi potrebbe tornare alla Nazionale. Stavolta non in qualità di allenatore, ma da direttore tecnico o in un ruolo di coordinatore. Molto dipenderà dalle scelte che Tavecchio farà sul successore di Antonio Conte.

Se la Federcalcio dovesse optare per un giovane (Di Biagio?) l’ex tecnico di Juventus e Inter avrebbe un ruolo più operativo, una sorta di tutor che comunque non pesterebbe i piedi al nuovo inquilino della panchina azzurra.

Differente, invece, lo scenario che si avrebbe nel caso in cui la Nazionale fosse affidata ad un tecnico più scafato. In questo caso a Lippi spetterebbe un ruolo da coordinatore del settore tecnico.

In questo momento, la rosa dei papabili comprende almeno otto nomi. I giovani in lizza sono Gigi Di Biagio (attuale commissario tecnico della Nazionale Under 21), ed i campioni del mondo 2006 Fabio cannavaro ed Alessandro Del Piero.

Gli altri cinque sono Montella, Donadoni, De Biasi, Ventura e Gasperini. Probabile che Tavecchio (con l’Europeo ormai alle porta) non rimandi la sua decisione oltre il 22 maggio, giorno successivo alla finale di coppa Italia.

In ogni caso, sembra sfumata la trattativa che porterebbe Lippi al Milan. Ciò, nonostante il ventilato arrivo nel club rossonero del ricchissimo fondo cinese che è già proprietario dell’Fc Guangzhoum club con cui l’allenatore toscano ha vinto tre Chinese Super League.