Da sabato 9 novembre Marcello Lippi è il primo tecnico al mondo a vincere la Champions League in due continenti diversi. Il ct che ha guidato l‘Italia al successo di Germania 2006 si conferma un grande maestro del calcio mondiale conquistando con il suo Guangzhou Evergrande la AFC Champions League, il massimo torneo per club del continente asiatico.

La squadra cinese ha pareggiato 1-1 in casa nella gara di ritorno con i sud-coreani del FC Seul (a Elkeson al 58′ risponde Damjanovic al 62′) dopo aver impattato per 2-2 nella partita di andata. A Sky Sport Lippi non ha nascosto la sua soddisfazione: “Sono orgoglioso di essere l’unico allenatore ad aver vinto due Coppe dei Campioni in due continenti diversi. Peccato però che qui non c’è la musichetta della Champions ed i tifosi intonano l’inno cinese. Il calcio sta crescendo in Cina, ha anche buoni giocatori ma gli manca cultura calcistica e su questo si sta lavorando maggiormente. Le strutture ci sono, quelle che non mancano, ma pochi stadi sono pieni”.

Per il tecnico di Viareggio è l’ennesimo successo dopo il trionfo iridato di sette anni fa con l’Italia a Berlino e le indimenticate pagine di storia scritte con la Juventus con cui ha vinto Champions League, Coppa Intercontinentale e Supercoppa Europea. In Cina ha trionfato esportando il modello tattico e organizzativo del calcio italiano. Il suo palmarès è impressionante: oltre ai cinque scudetti bianconeri, Lippi è diventato il primo allenatore nella storia a vincere competizione internazionali sia con i club che alla guida di Nazionale (primato condiviso con Del Bosque, ndr) e vanta il maggior numero di finali di Champions, di cui tre consecutive, al pari di un altro grande tecnico italiano emigrato all’estero, Fabio Capello.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook