Diego Armando Maradona ama di un amore sincero, quasi paterno, Carlos Tevez pur non avendolo mai eletto a suo successore sull’ipotetico trono di re del calcio d’Argentina. E tuttavia, fatta eccezione per il divino Riquelme, il Boca Juniors vede nel Pibe de Oro e nell’Apache le due figure d’impareggiabile grandezza che hanno fatto la storia del club xeneize degli ultimi 35 anni e se a sua maestà Maradona capita di pigliarsela col “suo” Carlitos è solamente perché il Diès adora profondamente la Boca e vuole veramente bene a Tevez.

Ai microfoni di Fox Sports Radio si è infuriato di brutto il fuoriclasse argentino e monarca incontrastato del Napoli di Ferlaino. Tevez è finito nel mirino delle sue aspre invettive in seguito all’eliminazione del Boca Juniors nella Copa Libertadores, capitata per mano della sorpresa Indipendiente del Valle (altro episodio da sottolineare, nell’anno degli “underdog”), ma molto più, in fin dei conti, perché da quando l’ex fantasista della Juventus è tornato in patria sembra quasi irriconoscibile ai suoi occhi e a quelli di chi in lui continua a vedere il campione famelico da 50 gol in 2 stagioni con i bianconeri.

E allora eccole le parole testuali, amare e taglienti come solo Maradona sa dosare: “Sono molto triste come tifoso. Carlitos può anche giocare male una partita come questa (riferendosi alla semifinale di ritorno della Libertadores) ma era parecchio, e io l’ho seguito anche alla Juve, che non lo vedevo giocare così male, così deconcentrato. Non sembrava Tevez. Mi ha rotto le palle che non sia stato lui a calciare il rigore (quello del possibile 2-3 al 71′). Tutti sbagliamo i rigori ma preferisco che lo sbagli Tevez e non Lodeiro. Carlitos alla Juve prendeva la palla e andava a calciare e stavolta poteva cambiare la storia. La maglia del Boca è pesante come il ferro, non è per tutti, allora meglio non venire…“. Probabilmente anche il fatto che Tevez sta per abbandonare quella maglia per trasferirsi al Corinthians (un altro ritorno) non è stato indice di gradimento da parte del Pibe de Oro.