Il miglior portiere del Mondiale è Manuel Neuer. E su questo c’erano pochi dubbi. Il numero uno della Germania e del Bayern Monaco è stato grande protagonista in Brasile. In patria, l’hanno addirittura paragonato a Franz Beckenbauer per le sue capacità di libero. Neuer si è messo alle spalle il collega rivale dell’Argentina Sergio Romero ( che difende i pali della Sampdoria) e la rivelazione della Costa Rica Navas, che gioca in Spagna.

Subito dopo il fischio finale, Neuer ha parlato da veterano: “Siamo campioni del mondo perché siamo stati uno spogliatoio unito. C’era unità d’intenti nel gruppo. Non è stato facile, ci sono stati infortuni ed episodi contrari, ma ce l’abbiamo fatta dopo una gran lotta. Adesso festeggeremo per almeno un mese, ma prima o poi dovremo risvegliarci”.

Non bisogna dimenticare che Neuer è classe 1987, dunque ha ancora un’intera carriera davanti ( e i portieri sono più longevi dei giocatori di movimento). Nel 2013, l’Iffhs l’aveva già eletto miglior portiere al mondo, ma lui voleva sollevare la Coppa. A dimostrazione di una grande costanza di rendimento, nel 2012 era stato quarto, nel 2011 secondo, nel 2010 quarto. Eppure, dopo essersi messo in vetrina con lo Schalke 04, a Monaco di Baviera l’avevo accolto con freddezza e fischi (gli hanno imposto di non cantare l’inno del Bayern, di non avvicinarsi alla curva e di non baciare la maglia). Arrivava da una squadra rivale. Lui, in silenzio, ha lavorato e ha parato. Conquistandosi la simpatia dei tifosi bavaresi. A Gelsenkirchen, invece, hanno preso questo trasferimento come un tradimento. E hanno inscenato l’impiccagione di un manichino con il nome di Neuer e la maglia del Bayern.

Insomma, un personaggio. Volente o nolente. Che ora è anche campione del mondo. A 27 anni. Con una carriera davanti, il posto da titolare intoccabile. E un palmares che si arricchisce anno dopo anno di trofei (due campionati tedeschi, una Supercoppa di Germania, tre coppe di Germania, una Coppa di Lega, una Champions League, una Supercoppa europea e un Mondiale per club). Con la Germania, ha in bacheca un campionato europeo Under 21 e il Mondiale di ieri. Questo è Manuel Neuer, ragazzi.