Vicende del mondo del calcio che si intersecano con quelle della vita, inevitabilmente, anche nel pieno di un’estate ancora climaticamente ferma ai blocchi di partenza con molte società indaffarate come operose formiche nel brulichio del calciomercato. Un po’ come l’Inter che in seguito alla lista di giocatori dettata da Roberto Mancini alle alte dirigenze del club nerazzurro è in febbricitante fermento per cercare di dare finalmente una svolta a una squadra e a un club inseguito dal disperato bisogno di riscossa. Intanto però giunge notizia che sia proprio lo stesso Mancini a imprimere una svolta non tanto alla sua ormai più che decennale carriera (aveva cominciato ad allenare la Lazio come vice-allenatore nella stagione 2000-2001) quanto al suo coté privato separandosi dalla moglie Federica Morelli.

L’ex calciatore di Bologna, Lazio e Sampdoria, nonché della nazionale, aveva sposato Federica a Jesi nel 1989 dalla quale ha avuto tre figli: Filippo (nato nel 1990 e sotto contratto fino al 2013 con il Manchester City), Andrea (nato nel 1992, che attualmente milta nello Honvéd di Budapest) e Camilla. A rendere nota l’intenzione di separarsi è stato proprio l’allenatore dell’Inter Mancini mediante il seguente comunicato “Roberto Mancini comunica l’interruzione del rapporto coniugale con la moglie Federica Morelli. Nel 2009 il matrimonio ha vissuto un trauma che li ha allontanati, tanto che la coppia negli ultimi due anni ha vissuto di fatto separata. Dopo un lungo periodo di riflessione, Roberto Mancini ha deciso di avviare le pratiche per la separazione e il divorzio“.