Un anno sabbatico forzto per Roberto Mancini, che dopo l’addio all’INter ancor prima che la stagione 2016/2017 avesse inizio, si sta guardando intorno a caccia di nuove avventure.

L’ex nerazzurro ha chiarito, in una intervista al Sunday Post, di non essere interesato alla Cina. “Ho ricevuto offerte da lì, ma le ho rifiutate. Il calcio vero si gioca in Europa, è qui che voglio rimanere”.

Secondo quanto riferito da alcuni media spagnoli, Roberto Mancini si sarebbe anche offerto al Barcellona, che è a caccia del sostituto di Luis Enrique. Il sogno di Mancio sarebbe anche un altro. Quello di alenare un Bologna da vertice.

Bologna è la piazza che mi ha lanciato nel grande calcio a 16 anni, ce l’ho nel cuore. Sono convinto che prima o poi si torneràa lpttare per grandi traguardi e io vorrei essere lì ad allenare, quando accadrà. Dipenderà tutto da Saputo, dovrà comprare i giovani i taliani più bravi come faceva Mantovani. L’importante è che non lo si faccia disamorare. Sarà un illuso, ma sono convinto che Bologna potrà ritornare grande”.