Ha lottato 15 anni, ma alla fine ha vinto. Da oggi un 50enne tifoso bulgaro, Zdravkov Levidzhov, si chiama Zdravkov Manchester United Levidzhov. In onore della squadra inglese di cui è tifosissimo e che quest’anno è allenata da Louis Van Gaal, ma che con Alex Ferguson ha segnato un’epoca in tutto il mondo.

Il fan ha cominciato la sua battaglia nel 1999 durante l’indimenticabile finale di Champions League contro il Bayern Monaco, con i tedeschi in vantaggio fino all’89′ e rovesciati in pochi minuti dagli inglesi che si aggiudicarono così la competizione. In quei minuti, Zdravkov giurò davanti alla madre e al gatto – chiamato Beckham – che avrebbe cambiato il suo nome in Manchester United in caso di rimonta. Cosa che avvenne.

Furono Solskjaer e Sheringham a segnare in pieno recupero e a cambiare la vita del tifoso bulgaro. Da allora, l’uomo fu ossessionato dallo United, tanto da tatuarsi pure il logo del club sulla fronte. Ora, a distanza di 15 anni da quell’incredibile serata, è riuscito a diventare in tutto e per tutto Manchester United. Su Twitter, in molti lo considerano un eroe. Come quei giocatori che ci credettero fino alla fine e che vinsero una Champions League storica.