Manchester-United-Ajax 2-0, i Red Devils conquistano l’Europa Legaue ed un posto in Champions, decisive le reti di Pogba e Mkhitaryan. Mourinho salva alla grande la stagione mettendo in bacheca un piccolo triplete grazie alle precedenti vittorie in Community Shield e Coppa di Lega. Per lo Special One c’è anche un altro tris: quello di trofei internazionali. Dopo la Champions League col Porto nel 2003 e quella con l’Inter nel 2010, arriva il sigillo in una competizione che non aveva mai visto trionfare il club inglese.

La gara è stata decisa da un tiro di Pogba, deviato dal difensore dei lancieri Sanchez, e da una girata da due passi di Mkhitaryan, che a inizio ripresa ha sfruttato una sponda di Smalling dopo calcio d’angolo. L’Ajax non è riuscito a sciorinare il bel gioco mostrato per lunghi tratti di una Europa League che l’ha vista lanciare sul palcoscenico internazionale una nuova generazione di talenti, tra cui Klaassen e Dolberg.

“Abbiamo giocato una partita itelligente, dimostrando di essere molto più forti di loro”, le parole di Mourinho “si conclude una stagione difficile, ma anche molto buona. Ora il club ha tutti i trofei internazionali in bacheca. Abbiamo preferito arrivare alla Champions League in questo modo e non arrivando secondi, terzi o quarti in campionato”.

Pogba ha conquistato il suo primo trofeo internazionale. “Questa vittoria è anche per le vittime di Manchester. Stanotte dormirò con la coppa”.

Ajax (4-3-3): Onana 6; Veltman 5.5, Sánchez 6, de Ligt 5.5, Riedewald 5.5 (81′ De Jong sv); Klaassen 5.5, Schöne 5.5 (69′ Van de Beek 6), Ziyech 6; Traoré 6, Dolberg 5 (62′ Neres 6), Younes 5.5. A disp.: Boer, Tete, Westermann, Kluivert. All.: Bosz 5.5.
Manchester United (4-2-3-1): Romero 6; Valencia 7, Smalling 6.5, Blind 7, Darmian 7.5; Herrera 7, Pogba 7; Mata 6.5 (89′ Rooney sv), Fellaini 6.5, Mkhitaryan 6.5 (74′ Lingard sv); Rashford 6 (83′ Martial sv). A disp.: de Gea, Fosu-Mensah, Jones, Carrick. All.: Mourinho 7.
Arbitro: Skomina (Slovenia).
Marcatori: 17′ Pogba, 47′ Mkhitaryan