Il Colosso resta in vacanza. Maicon ha fatto sapere alla dirigenza della Roma di voler sfruttare fino all’ultimo giorno le vacanze (limite massimo il 12 agosto) dopo il Mondiale, pur essendo atteso nella capitale tra il 3 e il 6 agosto. Il terzino destro non partirà dunque per l’Austria con i compagni di squadra. E a questo punto la sua assenza diventa un caso. Rudi Garcia storce il naso, Walter Sabatini incassa il colpo. Da Trigoria fanno i pompieri: “Ha solo esercitato un suo diritto”.

In realtà, dietro alle vacanze prolungate c’è la volontà di Maicon di vedersi rinnovare il contratto – che scade nel 2015 – con un ritocco all’insù dell’ingaggio dopo la buona stagione disputata. Una sorta di braccio di ferro è dunque in corso con la Società, un po’ come era capitato poche settimane fa con Gervinho, che però poi aveva ammorbidito la sua posizione.

Maicon pare invece voler tenere il punto. Il 12 agosto quasi sicuramente tornerà in Italia, ma con l’intenzione di sedersi subito al tavolo per trattare il rinnovo. C’è la possibilità che l’accordo non venga trovato e in quel caso il Colosso ha deciso di rompere con la Roma. Che si ritroverebbe, a Ferragosto, senza uno dei due terzini destri attualmente in rosa (l’altro è il greco Torosidis).