La sconfitta di Cardiff è una ferita ancora aperta. Ma la Juventus lavora già alla prossima stagione, con le nuove maglie 2017/2018.

Juventus 2017/2018: prima maglia

Vincere è l’unica cosa che conta. Una filosofia che ancora guida la “Vecchia Signora” verso nuove vittorie e record. “Onorare il passato, guardando al futuro: questo è l’obiettivo, per continuare a reinventarsi. E a vincere. E questi sono i principi che hanno ispirato la nuova divisa Home 2017/18 - sottolinea il club bianconero sul proprio sito internet dove campeggia la foto di Miralem Pjanic in versione ‘modello’ -. Elegante, moderna ma al contempo classica, la nuova maglia rende omaggio, nel suo disegno e in alcuni suoi dettagli, a quelle che venivano utilizzate negli anni ’40: una scelta di legame con la tradizione, elegante, confermata per esempio anche dal taglio del colletto della divisa. Passato, presente… e futuro: esattamente quello che è alla base della filosofia “Black and White… and more”. Nei panni di testimonial sono stati scelti, oltre al regista bosniaco, Gianluigi Buffon, Leonardo Bonucci, Stefano Sturaro, e Paulo Dybala. “La più grande novità della divisa - si legge ancora sul sito bianconero - è infatti l’esordio del nuovo logo, che rappresenta il brand Juventus, che riflette quella che è la sua identità in ogni aspetto della vita del Club e che è emblema dell’inizio di una nuova era. Tornando al passato recente, ovviamente, saranno ben visibili i simboli delle vittorie bianconere nella stagione appena conclusa. Parliamo dello Scudetto e della Coccarda della Coppa Italia, che saranno applicati rispettivamente sopra il logo adidas e sopra il logo Juventus. La nuova divisa Home sarà in vendita esclusiva per una settimana solo sul nostro Store Online ufficiale e negli Juventus Store, oltre che negli adidas Global Retail Store e negli store adidas online”.

Juventus 2017/2018: seconda maglia

Sull’onda di un nuovo periodo di supremazia sportiva, adidas Football ha lanciato oggi la nuova divisa da trasferta dei campioni della Juventus Football Club, ispirata a una delle epoche d’oro della squadra. La nuova maglia gialla e blu per la stagione 2017/18 si rifà alle classiche casacche da trasferta dei bianconeri utilizzate negli anni ‘80. La divisa rende omaggio a Torino, grazie a questi due colori indissolubilmente legati alla città. La combinazione cromatica giallo-blu è stata indossata da alcune delle più grandi leggende nella storia del club. Lo stile vintage viene riproposto in chiave moderna, arricchendosi dei più avanzati tessuti ad alte prestazioni firmati adidas: il connubio perfetto per aiutare la Juventus a mantenere un ruolo di spicco nel calcio europeo. Questo accenno al passato si contrappone al rinnovato approccio del club, sempre capace di reinventarsi: la maglia da trasferta sfoggia per la prima volta il nuovo logo, all’insegna dell’inedita filosofia “Black and White and More”. Ogni iniziativa dei Bianconeri ruota attorno a questa filosofia, evidenziando l’atteggiamento innovativo e senza compromessi adottato dalla squadra. L’inconfondibile logo a “J” ripropone le iconiche strisce del club in una veste elegante e sfrontata, declinate in audace blu su sfondo giallo: per un effetto di sicuro impatto.

Juventus 2017/2018: terza maglia

Tradizione e futuro. È il concetto chiave alla base della filosofia di Juventus, alla base del suo nuovo Logo e della sua nuova immagine. Un concetto che si è concretizza fuori e dentro il terreno di gioco. Ne sono una prova sia la divisa Home che quella Away, lanciate durante le scorse settimane, che coniugano in maniera impeccabile passato, presente e futuro. E ne è una prova anche la terza divisa 2017/18 della Juventus, che fa il suo esordio proprio oggi. “Reinventarsi” è la parola d’ordine, e la Juventus resta fedele a questo concetto, non perdendo mai di vista la tradizione e lo stile. Ecco allora una maglia di tonalità verde militare, che però riprende anche il motivo delle strisce bianche e nere sul petto, e che soprattutto vede spiccare il nuovo elegante Logo del Club, elemento fondamentale della nuova filosofia “Black and White and More”.