Le nuove maglie Juventus 2016/17 hanno le carte in regola per rendere ancora grande la Vecchia Signora, anche nello stile.

PRIMA MAGLIA

Al secondo capitolo la collaborazione del Club assieme ad adidas che, dopo aver suscitato qualche perplessità la scorsa annata calcistica, punta al plebiscito popolare. Innovativo il design della Home con le righe verticali bianco e nere di diversi spessori, posizionate in maniera davvero molto accattivante. I produttori intendono discostarsi dai soliti schemi, rimanendo però fedeli alla tradizione. Alla pari di tutti i principali team europei, le tre strisce adidas sono poste sui fianchi. Particolare l’utilizzo del nero, impiegato sia per il colletto girocollo unito al bianco sulle spalle e pure per il numero sulla schiena, che si adagia sul bianco in modo da risaltare maggiormente. In tinta “black” pure i pantaloncini e le calze. Un look armonioso fra le parti, anche se naturalmente occorrerà tempo prima di prendervi l’abitudine.

SECONDA MAGLIA

Differentemente dalla casacca casalinga – debuttante all’ultima partita della scorsa Serie A contro la Sampdoria – il Kit Away non è stato ancora indossato in gare ufficiali. La nuova creazione, inaugurata in occasione dell’inizio della preparazione estiva dei Campioni d’Italia, permette al solito di esplorare soluzioni alternative. Le due differenti tonalità di blu danno un effetto dinamico, che rimanda al design della prima maglia. Sulla destra il logo adidas bianco, raffigurato a sinistra, d’altro canto, lo stemma societario con le tre stelle. Tra i dettagli inseriti un modello a girocollo, con colletto e bordi delle maniche bianconeri. Iconiche le tre strisce collocate sulle spalle, di colore bianco. Completano il kit i pantaloncini bianchi con logo adidas blu e i calzettoni blu con dettagli bianchi. Materiale impiegato al fine di realizzare la casacca il poliestere riciclato, che ha un minore impatto sull’ambiente e consente di ridurre le emissioni.