Fiduciosa di ben figurare in futuro col nuovo corso Suning, ma allo stesso tempo legata alle proprie origini. Un gioco di contrasti che caratterizza le maglie Inter 2016/17 griffate Nike.

PRIMA MAGLIA

Il design delle strisce nerazzurre enfatizza la percezione della velocità dei giocatori in campo e il giallo domina tutti i dettagli della nuova divisa Home. Le maniche e le spalle sono in nero a contrasto con il resto del corpo per darne un’immagine energica, enfatizzandone la potenza. Alla moda il girocollo con la scritta “Inter” sulla parte posteriore in giallo. Sui lati una striscia nera corre per tutta la lunghezza della casacca e dei pantaloncini neri: espandendosi, quando il giocatore è in movimento per garantire maggiore ventilazione, rivela decisi sprazzi del blu sottostante. Le calze gialle sono per la prima volta abbinate. Lineare la grafica nera sul polpaccio. Un look che, essendo in netto contrasto con la maglia e i pantaloncini, sottolinea brillantemente la parte più dinamica del calciatore – la parte inferiore delle gambe – accentuando la percezione della velocità.

SECONDA MAGLIA

Un tributo alla storia viene invece fatto dalla nuova divisa Away bianca, provvista di bande nerazzurre sulle maniche in omaggio al glorioso passato del Club. I dettagli sono rigorosamente in giallo. Sul davanti lo sponsor Pirelli, posto al centro della maglia, sulla schiena, sotto al numero, figura invece lo sponsor Driver. Gli swoosh su maglia, pantaloncini e calzettoni, numeri e nomi dei giocatori. La celebre banda nerazzurra – presente in molte storiche divise del passato – è stata quest’anno posta sulle maniche e reinterpretata in chiave moderna: la metà nera della banda presenta un finissimo gessato blu, mentre la metà blu è caratterizzata da un finissimo gessato nero. Sebbene la proprietà sia totalmente di uomini d’affari stranieri, lo stile italiano, noto in ogni angolo del globo, non può certamente mancare.