Impensierire ancor più la Juventus per lo Scudetto e ritagliarsi soddisfazioni pure in Champions League. Il Napoli 2016/17 dovrà compiere il salto di qualità. Presentata nel frattempo la prima maglia da gioco.

MODELLI PER L’OCCASIONE

Cornice designata della presentazione Castel Volturno. I calciatori Pepe Reina, Allan e Josè Maria Callejon hanno indossato la divisa. Semplice lo stile. Il colore azzurro manca di inserti in contrasto se escludiamo i due “Omini” dello sponsor tecnico Kimbo sulle spalle. Questa partnership segue quelle già definite assieme a Lete, presente con un nuovo carattere, e Garofalo confermati davanti. Colletto a girocollo, poco più sotto troviamo lo stemma societario (in silicone) e il lettering Kappa, insieme allo sponsor Lete sempre dal rettangolo rosso e al co-sponsor Garofalo su sfondo bianco.

90 ANNI DALLA NASCITA

Kappa ha riservato per il Napoli il Kombat Skin 2017. Assenti qui cuciture al fine di proporre un comfort massimo e vestibilità iper aderente preposto a limitare le trattenute in campo. Gli sponsor sono applicati in uno speciale transfer bucherellato (R-Breathe) al fine di favorire la traspirazione. Sul retro, il cui tessuto è a rete, troviamo il rinnovato font di nomi e numeri. Sullo sfondo di quest’ultimi l’omaggio ai 90 anni dalla fondazione con le date “1926-2016”. Più in basso lo sponsor Kimbo, anche questo con un rettangolo bianco a fare da sfondo.

DOPPIA OPZIONE

Bianchi i pantaloncini, con gli “Omini” Kappa sui lati. La squadra avrà a disposizione pure i calzoncini azzurri, tinta che contraddistingue i calzettoni, provvisti di risvolto bianco, stemma del Napoli frontale e logo Kappa sul polpaccio. In conferenza stampa Paolo Fulgenzi, capo sponsorizzazioni Kappa, ha affermato: “Per noi il Napoli è l’investimento più importante e strategico nello sport. Sulla maglia non ci sono cuciture, è un tubolare molto attillato che rende facili i movimenti ed esalta il fisico degli atleti”.