Inaugurata la maglia Lazio 2016/17. Sfumato l’approdo sulla panchina di Bielsa, i biancocelesti devono fornire risposte alla piazza biancoceleste, che ha smarrito fiducia dopo il mediocre ottavo posto dell’ultimo anno.

CLASSICO, MA INNOVATIVO

Idee chiare le dimostra quantomeno Macron. A lei il compito di fabbricare la nuova divisa, decisamente elegante. La Home che indosseranno i componenti dell’organico conferma il classico celeste nel segno della tradizione, ma con i tratti moderni che contraddistinguono la tecnologia e lo stile dell’azienda bolognese. Una casacca dalla vestibilità slim realizzata in tessuto poly piquet soft, con inserti in micromesh che migliorano la traspirabilità. Il collo è a polo softlock, provvisto di bottoni e di un backneck personalizzato con il logo del Club, nonché la scritta “Noi l’amiamo e per lei combattiamo”. Presenti nella parte frontale il logo Macron e lo scudetto della squadra applicato sul lato cuore. Il bordino finale della manica e la parte terminale hanno un doppio fondo bianco, mentre in basso a destra figura l’etichetta di autenticità del prodotto rifrangente e personalizzata. Ricamata la scritta S.S. Lazio nella parte posteriore, sotto il colletto bianco. Nome e numerazione in colore bianco con outline azzurra.

#SCOPRILAMAGLIA

Ha raccolto reazioni entusiaste il contest #ScopriLaMaglia. Quest’anno società e sponsor tecnico hanno dato vita a un’idea divertente che ha coinvolto parecchi tifosi capitolini: il contest #ScopriLaMaglia. Un piccolo gioco che attraverso un semplice selfie ha dato l’opportunità ai tifosi di scoprire, un tassello alla volta, la prima maglia per la stagione 2016/17. La casacca ha riscosso subito grande successo. Decisamente apprezzato dai supporters  il rispetto dei colori tipici, il design elegante e raffinato della divisa. Una boccata d’aria fresca rispetto alle tinte sfumate del kit della passata stagione che a molti aveva fatto storcere il naso. Resta ora da far ricredere il tifo con prestazioni convincenti.