Esistono formazioni che rientrano nella leggenda e la presentazione della maglia Bologna 2016/17 ha ripercorso le sue pagine più gloriose.

IN RICORDO DI SCHIAVIO

L’ultima sfida casalinga della scorsa Serie A contro il Milan è servita a mostrare la nuova divisa, realizzata dallo storico sponsor tecnico Macron. Poco prima del fischio d’inizio una cerimonia in cui Marcella Schiavio – figlia di Angelo, il più grande bomber felsineo di tutti i tempi – ha consegnato la casacca al capitano rossoblù Daniele Gastaldello.

SCOLLO VINTAGE

A formare le 4 righe verticali i classici colori rosso e blu che hanno fatto la storia del Club dal 1909. Il colletto a polo bianco lascia spazio a uno scollo vintage a ‘V’ in maglieria, come quello delle divise utilizzate nel 1937 durante il Torneo Internazionale dell’Expo Universale di Parigi. Un competizione di cui sarà celebrato l’80° anniversario e che i rossoblù conquistarono dopo aver superato in serie Sochaux, Slavia Praga e Chelsea. A cavallo delle strisce il marchio Macron e lo stemma societario, mentre il main sponsor si trova più in basso.

PASSATO MAI SCORDATO

Confermata per la seconda stagione consecutiva all’interno del colletto la scritta “Lo squadrone che tremare il mondo fa”, il motto coniato in seguito alla scia di successi degli anni Trenta. Ricamato dietro l’acronimo “BFC” insieme all’anno di fondazione. Assistito contro la formazione rossonera inoltre alla frase “La nostra energia siete voi” stampata sul retro, una dedica del co-sponsor Illumia che ha rinnovato il contratto di partnership anche per la prossima stagione. Addentrandoci nelle caratteristiche tecniche, la maglia beneficia di una vestibilità aderente e inserti in mesh su spalle e fianchi che insieme alla tecnologia MPerformanceSystem assicurano la massima traspirazione. Pantaloncini bianchi con un inserto blu a destra e rosso a sinistra, il bordo interno è colorato di blu. I calzettoni blu hanno un ampio risvolto rosso.