Nella bolgia del ‘Picchi’ la Juventus riesce a conquistare tre punti importanti vincendo 2-0 contro il Livorno. Ora i bianconeri sono primi in classifica. Domani la Roma dovrà rispondere nel posticipo casalingo contro il Cagliari. I campioni d’Italia giungono a questo incontro con molte assenze, soprattutto in difesa. Conte schiera la sua squadra con il 3-5-2, la Juve fa la partita, schiaccia per lunghi tratti il Livorno nella sua metà campo, ma i toscani si  chiudono bene e i bianconeri faticano a trovare gli spazi per rendersi pericolosi. Nel secondo tempo il Livorno prova maggiormente a uscire dal guscio, ma le giocate degli attaccanti bianconeri risolvono la partita. Al 63′ i campioni d’Italia riescono a portarsi in vantaggio con un gran gol di Llorente che spegne le velleità toscane. Al 75′  Tevez trova il raddoppio dopo uno spettacolare assist del basco.

Nei turni che seguono le soste, solitamente i bianconeri faticano a fare risultato. Nello scorso campionato il giorno dell’Epifania, dopo la sosta natalizia, la squadra di Conte fu sconfitta per 2-1 dalla Sampdoria allo Juventus Stadium . In questa stagione, dopo la sosta di settembre la Vecchia Signora ha pareggiato contro l’Inter a San Siro e, dopo quella di ottobre, ha perso in modo rocambolesco al Franchi contro la Fiorentina. Quel match però pare avere trasformato i campioni d’Italia che da quella partita hanno decisamente aumentato la loro qualità di gioco. Oggi la Juve, pur non giocando la sua migliore partita riesce a trovare i tre punti.

Oggi Buffon festeggia la cinquecentesima presenza in Serie A. La difesa juventina è decimata dalle assenze. Conte ha affermato ‘E’ un momento eccezionale di mancanza di calciatori soprattutto a livello difensivo. Non deve essere per noi un alibi, anzi è un motivo in più per fare bene per sopperire alle assenze nel migliore dei modi, sfruttando la qualità dei calciatori, sfruttando la nostra organizzazione che rimane la stessa, che dà ampie garanzie sotto tutti i punti di vista. ’ Il tecnico salentino schiera il suo reparto arretrato a tre, quest’ultimo controlla bene avversari abbastanza rinunciatari e non subisce reti per la quinta partita consecutiva. Vidal, posizionato oggi come difensore centrale è bravo in copertura, ma è molto pressato quando la Vecchia Signora è in fase di possesso palla e fatica a impostare. Gioca un match ordinato. In questo reparto torna Chiellini. Il numero tre bianconero è nativo di Livorno, pertanto oggi gioca nello sua città natale e nello stadio che l’ha più volte visto protagonista con la maglia amaranto. Come tutti i suoi compagni di squadra è un po’ beccato dal pubblico. Anche a centrocampo mancano parecchi giocatori. Chi gioca in questa posizione fatica soprattutto a causa degli avversari che si chiudono bene.  In attacco vi sono Llorente  e Tevez. I due si muovono bene e trovano anche il gol, lo spagnolo cresce sempre più di condizione e trova l’assist per l’argentino e altre giocate molto intelligenti per i compagni.

Era interessante capire quali  garanzie potesse fornire questa Juventus molto rimaneggiata. Se la Vecchia Signora  riesce a vincere nonostante le tante assenze allora significa che ha davvero un potenziale fenomenale.

Come in tutte le competizioni sportive di questo fine settimana prima della partita si è effettuato un minuto di raccoglimento in onore delle vittime dell’alluvione in Sardegna (leggi qui).

Oggi allo stadio ‘Picchi’ è stata fatta una raccolta fondi a favore dell’associazione Fop Italia Onlus. L’iniziativa è sorta dopo che il capitano del Livorno, Luci ha informato della rara malattia genetica da cui è affetto il suo bambino. La curva amaranto ha esposto un immenso striscione dedicato al loro numero dieci.

A cura di Giovanni Battista Terenziani