Questa sera l’Inter alle ore 21.00 sarà di scena a Livorno, per il posticipo serale che chiuderà la 31.a giornata del campionato di Serie A.  Partita ricca di insidie per la squadra di Mazzarri (leggi qui le sue parole in conferenza stampa) che cercherà il successo per continuare la rincorsa alla Fiorentina quarta in classifica. I padroni di casa invece navigano in acque molto agitate essendo attualmente in zona retrocessione, una vittoria questa sera permetterebbe loro di scavalcare il Bologna e fare un grosso passo in avanti nella corsa per la permanenza nella massima serie. I nerazzurri sono reduci dal deludente pareggio interno contro l’Udinese (leggi qui la cronaca della partita), mentre gli amaranto nell’ultimo turno di campionato sono stati battuti dall’Atalanta a Bergamo per 2-0. Sono 17 i precedenti tra le due squadre con 6 vittorie nerazzurre, 7 pareggi e 4 sconfitte. Ultimo match giocato tra le due formazioni a Livorno è quello della stagione 2009/2010 con i nerazzurri che si imposero per 2-0. Il direttore di gara di questa sera sarà il Signor Giampaolo Calvarese della sezione di Teramo.

Parecchi dubbi di formazione per Mazzarri: in difesa uno tra Samuel e Ranocchia dovrebbe lasciare il posto a Rolando, che dopo il turno di riposo contro l’Udinese, è pronto a giocare dal 1′ minuto. Il difensore argentino sembra leggermente favorito sul 23 nerazzurro ed andrebbe così a formare il terzetto arretrato con Juan Jesus ed appunto il centrale portoghese. Campagnaro ha accusato un piccolo problema muscolare e non è stato convocato. Nagatomo non è al meglio, causa affaticamento muscolare, e potrebbe rifiatare al posto di D’Ambrosio pronto ad agire sulla fascia sinistra. Il dubbio più grande però riguarda Guarin: il centrocampista colombiano è apparso poco brillante nelle ultime sue uscite (leggi qui la pagella dell’ultima sua partita) ed il tecnico nerazzurro potrebbe valutare l’inserimento di Alvarez (foto by Infophoto) al suo posto. Nessun dubbio invece sulla coppia d’attacco: Icardi affiancherà Palacio, con Milito ancora relegato in panchina.

Il Livorno scenderà in campo con il 5-3-2. L’allenatore Domenico Di Carlo deve fare i conti con alcuni problemi nel reparto arretrato dove Emerson e Coda non solo al meglio: probabile recupero in extremis per il primo ma difficile utilizzo per il difensore italiano. Spazio a Valentini che con Emerson e Ceccherini formerà il trio centrale di difesa con Mesbah e Mbaye sulle fasce. A centrocampo l’allenatore amaranto dovrà fare a meno dell’infortunato di lungo corso Luci: centrocampo a 3 composto da Benassi, Biagianti e Greco. Paulinho sarà il finalizzatore della squadra con Belfodil che agirà al suo fianco. Emeghara invece siederà in panchina pronto ad entrare in caso di necessità.

Probabili formazioni

Livorno (5-3-2): Bardi, Mbaye, Valentini, Emerson, Ceccherini, Mesbah, Benassi, Biagianti, Greco, Paulinho, Belfodil. All. Di Carlo

Inter (3-5-2): Handanovic, Rolando, Samuel, Juan Jesus, Jonathan, Hernanes, Cambiasso, Alvarez, D’Ambrosio, Palacio, Icardi. All. Mazzarri