Un fulmine a ciel sereno. Almeno secondo una tv cinese. Oggi in giornata è atteso l’annuncio. Li Na, la tennista cinese e asiatica più vincente di tutti i tempi, nativa di Wuhan, classe 1982, sarebbe in procinto di ritirarsi. Così riporta la CCTV-5, un canale di stato appunto cinese, che cita una anonima fonte dell’entourage della 32enne. Capace di conquistare, in carriera, due prove del Grand Slam: Roland Garros a Parigi 2011 (battendo Francesca Schiavone in finale) e l’Australian Open di quest’anno (su Cibulkova). Nessun altro asiatico, anche a livello maschile, è riuscito nell’impresa, con Kei Nishikori andatoci vicino la scorsa settimana a New York, perdendo in finale contro Cilic.

Tanti i suoi record: è stata la prima cinese capace di vincere un titolo WTA (Guanghzhou 2004), la prima cinese a raggiungere i quarti in un torneo del Grande Slam (Wimbledon 2006), a entrare tra le prime 20 del ranking (agosto 2006) e nelle top 10 grazie alla semifinale agli Australian Open 2010, prima cinese a raggiungere tale risultato insieme a Zheng Jie.

Diventata professionista nel 1999, Li Na ha conquistato nove titoli del circuito WTA a livello individuale (il primo nel 2004) e ha raggiunto il suo best ranking il 17 febbraio 2014, con la seconda posizione in singolare. Nel 2013 ha disputato anche la finale dei WTA Tour Championships (l’antico Masters), perdendo in tre set contro Serena Williams.