La Fifa ha annunciato l’apertura del museo del calcio mondiale a Zurigo entro i primi tre mesi del 2016. Per ora stiamo parlando solamente di un cantiere, ma l’obiettivo finale della federazione mondiale di calcio è quello di racchiudere tutto il movimento del football planetario all’interno di questa struttura, chiamata ad essere polo attrattivo per tutti i tifosi del mondo.

Un museo che mancava

Effettivamente, a conti fatti, uno spazio del genere ancora mancava. E l’idea della Fifa è stata accolta molto favorevolmente anche dal comune di Zurigo, che vede un potenziale di non poco spessore in questa struttura: “Ci aspettiamo che possano arrivare qualcosa come 250.000 visitatori all’anno – annuncia David Assueil, responsabile del progetto museo – stiamo ancora ultimando delle cose, ma entro dicembre i lavori saranno ultimati”. La Fifa ha annunciato come data limite per l’apertura il primo trimestre del 2016 e, intanto, ha invitato la stampa a visionare il cantiere in compagnia di Alessandro Del Piero.

Cantiere a cielo aperto

E c’eravamo ovviamente anche noi, assieme a David Assueil: “Per la Fifa è un grande vanto – le parole di Assueil – qui in Seestrasse nascerà un polo importantissimo. Assieme al museo, su due piani, ci saranno anche 140 postazioni di lavoro: alcuni uffici della Fifa, infatti, saranno trasferiti qui. E poi prevista anche la costruzione di 34 appartamenti, che saranno messi in vendita o in affitto”.
Dalle foto si evince come, per ora, il tutto sia solo un cantiere. In compagnia della Coppa del Mondo, abbiamo potuto solo immaginare quello che sarà lo spazio espositivo, ma in compenso ci ha pensato la riproduzione 3D offerta dalla Fifa a farci brillare gli occhi: oggetti rari (tra i tanti, ritrovato anche il basamento della Coppa Rimet rubata in Uruguay nel 1950), video d’epoca, storie dei più grandi personaggi. E poi le parole chiave analizzate con tanto di descrizione (Tiki Taka, Maracanazo e così via…), illustrazioni dei campioni e, in fondo, anche uno spazio giochi dove poter disputare un match a Fifa 2015 o gettarsi in tubi immensi che ricordano un flipper Pinball. C’è tutto, proprio tutto: compreso anche lo shop, dove si potranno acquistare oggetti di qualsiasi natura.