Legia Varsavia-Napoli 0-2 e partenopei ancora vittoriosi in Europa League, stavolta grazie ad un colpo di testa di Mertens ed uno splendido assolo di Higuain. La banda Sarri si porta in testa al proprio girone insieme ai sorprendenti danesi del Midtjylland, 6 punti come i partenopei.

Alla Pepsi Arena, davanti a 30mila spettatori, il tecnico toscano manda la formazione filtrata nelle ultimissime ore. Unica sorpresa, l’esordio di Gabriel con reina tenuto a riposo.

Davanti al portiere brasiliano difesa con Maggio e Ghoulam esterni e Chiriches-Koulibaly centrali. David Lopez, Valdifiori ed Allan a centrocampo e trio d’attacco con Mertens, Gabbiadini e Callejon.

Ad inizio match il Napoli è pericoloso due volte con Mertens, una volta su assist di Maggio (palla a lato) ed un’altra dopo scambio con Gabbiadini (parata di Kuciak).

Legia che si rende pericoloso su errore di Koulibaly: retropassaggio del franco-senegalese, Prijovic si invola verso la porta di Gabriel ma calcia malamente fuori.

Il Napoli è comunque pimpante. David Lopez sfiora il vantaggio: una sua conclusione è salvata quasi sulla linea da un difensore polacco.

La svolta nella ripresa. Conclusione del centrocampista spagnolo parata a terra da Kuciak, pochi giri di lancette dopo girata al volo di Callejon verso l’area ed intervento vincente di testa di Mertens sul primo palo:Napoli meritatamente in vantaggio.

Il Legia non crea occasioni, tranne quando sono gli azzurri ad autocrearsi pericoli: calcio d’angolo e colpo di testa di Maggio verso la propria porta, la traversa salva gli azzurri.

Allan in contropiede si presenta due volte in area di rigore , ma in entrambe le occasioni eccede in egoismo, snobba compagni più liberi e spara addosso all’attento Kuciak.

Entra Higuain ed esce Callejon. il Pipita confeziona un gol splendido: galleggia al limite dell’area saltando quattro uomini, e spara un destro che si spegne alla sinistra del portiere. Legia Varsavia-Napoli 0-2 e fantastica rete dell’argentino che si complimenta da solo con un eloquente ‘Mamma mia’. Mancano pochi minuti e cè solo il tempo di vedere l’esordio di Chalobah, entrato al posto di Allan.

Gli azzurri vanno via da Varsavia con tre punti e la consapevolezza di poter diventare davvero grandi.

Legia Varsavia-Napoli 0-2, tabellino

LEGIA VARSAVIA (4-3-3): Kuciak; Bereszynski, Rzezniczak, Lewczuk, Brzyski; Guilherme, Pazdan (dal 44′ s.t. Makowski), Jodlowiec; Trickovski (dal 17′ s.t. Nikolic), Prijovic, Kucharczyk (dal 17′ s.t. Duda). (Malarz, Broz, Vranjes, Saganowski). All. Berg
NAPOLI (4-3-3): Gabriel, Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam, Allan (dal 41′ s.t. Chalobah), Valdifiori, David Lopez, Callejon (dal 33′ s.t. Higuain), Gabbiadini, Mertens (dal 27′ s.t. El Kaddouri). (Rafael Cabral, Strinic, Albiol, Jorginho). All. Sarri
MARCATORI: Mertens al 7′, Higuain al 39′ s.t.
ARBITRO: Koukoulakis (Grecia)