Che l’effetto Champions League abbia dato alla testa anche a un tradizionalmente non prodigo Claudio Lotito se lo augurano i tifosi biancoelesti da tempo immemore, eppure costruire una Lazio degna di un grande palcoscenico europeo sembra essere proprio la priorità del presidente laziale che si appresta ad assestare il primo grande colpo di questa sessione estiva di mercato: Robin Van Persie. Il centravanti del Manchester United (probabile avversaria nei preliminari di Champions) è in rotta con la società inglese che non ha intenzione di rinnovargli il faraonico contratto da 10 milioni di euro a stagione (bonus e sponsor inclusi) e in un comunicato ai tabloid britannici ha annunciato “Voglio valutare con attenzione il mio futuro, scegliere bene cosa fare, mi piacerebbe giocare di più, partecipare alle Coppe e avere un posto da titolare per preparare al meglio i prossimi Europei che, almeno per me, saranno gli ultimi“.

Il nazionale olandese che in Premier League ha messo a segno la bellezza di 58 gol in 105 presenze (soltanto 10 centri nell’ultima stagione) potrebbe andare via da Manchester il prossimo anno, alla scadenza del contratto, a parametro zero. Pagato dai Red Devils 30 milioni di euro per strapparlo all’Arsenal di Wenger ora il ManUtd ne chiede 25 ma in virtù della prossimità della scadenza il club potrebbe essere disposto ad abbassare notevolmente la cifra, portandola addirittura a 15 ulteriormente negoziabili. “Sponsorizzato dal compagno di nazionale De Vrij e dal responsabile olandese dell’Academy di Formello Jopp Lensen, Van Persie sarebbe disposto a lasciare l’Inghilterra per un’avventura italiana ma il problema sarebbe rappresentato dall’ingaggio.

Lotito, che sta seguendo personalmente la trattativa e ha già preso contatti col Manchester United trovando un accordo di massima per il cartellino, è disposto ad offrire al giocatore un contratto quadriennale a 4 milioni di euro a stagione scalari, ovvero comprensivi di bonus e partendo da una base più bassa a salire anche in funzione dei risultati raggiunti in campo nazionale e internazionale. Van Persie non vorrebbe scendere sotto i 5 milioni netti, si tratterebbe quindi di limare un po’ le pretese e di trovare una linea comune. Tutto comunque risolvibile per quello che sarebbe un colpo sensazionale nella gestione ultradecennale di Lotito e che andrebbe eventualmente a coprire il probabile addio di Miro Klose.