Al via le gare del terzo turno della fase a gironi di Europa League dove la Lazio incontrerà i norvegesi del Rosenborg nel match in programma alle 19:00 allo stadio Olimpico di Roma. Occasione duplice per la squadra allenata da Pioli dunque, per riscattarsi dalla sconfitta in campionato contro il Sassuolo nell’ultima giornata di Serie A e per sommare tre punti ai quattro conquistati nell’attuale classifica del Gruppo G di Europa League, cercando di staccare il Dnipro impegnato in casa contro il St. Etienne.

Pioli è alle prese con l’ennesimo problema delle defezioni – causa infortunio – della sua rosa. L’indisponibilità di Keita, De Vrij, Parolo, Biglia e Djordjevic costringe la Lazio in totale emergenza all’utilizzo di Matri in attacco al posto di Klose, ripresosi anch’egli da un infortunio ma non ancora al top della condizione. Probabile dunque il 4-2-3-1 con Hoedt e Gentiletti nella posizione di centrali difensivi affiancati da Radu e un rispolverato Konko. Mediana giovane con Onazi e Cataldi davanti alla difesa. Candreva deputato al ruolo di trequartista, ma occhio anche al probabile impiego di Mauri e Morrison. Sulle corsie esterne dell’attacco biancoceleste agiranno invece Felipe Anderson e Kishna.

Nessun problema di rosa per quanto riguarda il Rosenborg con il tecnico Ingebrigsten che schiererà come di consueto il suo 4-3-3 con il tridente offensivo costituito da Helland, Mikkelsen con Soderlund al centro. La difesa è formata dai centrali Eyjolfsson e Bjordal e dai terzini Svensson e Skjelvik. A centrocampo c’è Selnaes in cabina di regia con Konradsen e Midtsjo a fungere da mezzali. Tra i pali il solito André Hansen.

Lazio (4-2-3-1): Berisha; Konko, Gentiletti, Hoedt, Radu; Cataldi, Onazi; Felipe Anderson, Candreva, Kishna; Matri. All. Pioli.

Rosenborg (4-3-3): Hansen; Svensson, Eyjolfsson, Bjordal, Skjelvik; Konradsen, Selnaes, Midtsjo; Helland, Soderlund, Mikkelsen. All. Ingebrigsten.