Si ferma la capitale. Domenica 4 dicembre sarà ancora tempo di Lazio-Roma, con una grande posta in palio.

IL MOMENTO

Derby fra i più sentiti del mondo, quest’anno le due squadre sono inoltre dirette concorrenti per la qualificazione alla prossima Champions. Attualmente gli uomini di Spalletti hanno un punto di vantaggio sui rivali, ma il successo biancoceleste capovolgerebbe le gerarchie. Entrambe provenienti da due vittorie consecutive, gli osservati speciali saranno Immobile e Dzeko. Circondati da scetticismo nell’ultima estate, hanno già messo a tacere i critici siglando rispettivamente 9 e 12 goal.

I PRECEDENTI

Nell’ultimo confronto, datato 3 aprile 2016, i giallorossi hanno avuto la meglio con un netto 4-1, merito delle marcature di El Shaarawy, Džeko, Florenzi e Perotti. Inutile il centro messo a segno da Parolo. Mentre il segno X manca dalla stagione 2013/2014, la Lazio attende un successo dall’11 novembre del 2012. Candreva, Klose e Mauri decretarono il trionfo per 3-2, rendendo vani le realizzazioni di Lamela e Pjanic. Partita con maggior differenza reti disputata invece, nel lontanissimo ’33, chiuso 5-0 a favore dei lupacchiotti.

LE STATISTICHE

144 i match andati in scena. La Lazio ha finora ottenuto 36 vittorie e realizzato 138 reti; mentre la Roma si è imposta in 51 gare, mettendo a referto 181 gol. I pareggi sono 57. Comandando la classifica cannonieri Dino da Costa (9 reti in campionato, 2 in Coppa Italia e una in una partita non ufficiale) e l’intramontabile Francesco Totti, con i suoi 11 centri nella massima serie. Della Lazio primeggia Silvio Piola, autore di 6 reti in Serie A e una in Coppa Italia. Totti che ha all’attivo pure il record di maggior presenze: 42 in totale, divise tra 36 di campionato, 5 di Coppa Italia e un’amichevole. I 15 successi ottenuti lo rendono anche il giocatore ad averne vinti di più.