Il matrimonio tra Miroslav Klose e la Lazio potrebbe essere ai titoli di coda dopo tre e la bellezza di 37 gol, almeno stando alle dichiarazioni attribuite al calciatore e pubblicate dalla Bild. Secondo il periodo tedesco, infatti, l’attaccante sarebbe scontento per lo scarso impiego di quest’ultimo periodo e starebbe valutando la possibilità di fare le valigie per giocare con maggiore continuità.

Klose, che in questa prima parte di stagione è effettivamente finito spesso in panchina giocando solamente una manciata di minuti, sembra comprensibilmente deluso dall’essere scivolato al ruolo di riserva (seppur di lusso) nelle gerarchie laziali. Per questo motivo, pensare alla cessione potrebbe non essere un’opzione molto remota, come confermato dalle sue stesse parole: “Mi sento bene e sono in forma. Per questo ritengo di poter giocare di più. La situazione attuale non mi soddisfa per niente: ho altri obiettivi sportivi”.

Le dichiarazioni, chiarissime, saranno accompagnate dalla richiesta di un colloquio con i dirigenti della Lazio per capire meglio quale decisione prendere. Interpellato sulla vicenda, l’allenatore biancoceleste Stefano Pioli si è detto sorpreso dallo sfogo del suo giocatore, spiegando nella conferenza stampa della vigilia di Coppa Italia: “Cado dalle nuvole. Per me Miro, per quello che sta facendo da inizio preparazione a oggi, è un valore aggiunto per il suo atteggiamento, la professionalità, l’esempio che dà. È stato utilizzato quando ritenuto giusto dall’allenatore. Conosco Klose per la persona e il professionista che è e non sarà mai un problema ma un valore aggiunto”.

Nonostante non sia più giovanissimo, Miroslav Klose potrebbe far gola a molte squadre grazie alla sua esperienza e al grande fiuto del gol. Tra le possibili estimatrici ci sarebbe il Kaiserslautern, compagine tedesca indicata qualche tempo fa come una delle più interessate a riportare il bomber in patria.