La Juventus vince e convince. La squadra di Max Allegri continua la corsa al quarto titolo consecutivo e lo fa nel migliore dei modi, infliggendo un duro 3-0 in casa della Lazio, una delle squadre più in forma del campionato. Da sottolineare la grande prestazione di Paul Pogba. Il francese è l’unico della Serie A ad essere stato inserito nella lista dei candidati al pallone d’oro e con questa prestazione ha lanciato un chiaro segnale. Ottime anche le prestazioni di Tevez e Andrea Pirlo.

Le pagelle di Lazio-Juventus 0-3

LAZIO

MARCHETTI 6: nessuna colpa sui tre gol presi. La sufficienza è d’obbligo per la strepitosa parata su Mattiello

BASTA 5.5: ben lontano dal suo stato di forma perfetto e contro una Juve, ma soprattutto un Pogba, in questa forma, serve molto di più (dall’87 Cavanda sv).

CANA 5: anche lui non al meglio della forma. Riesce a reggere bene il primo tempo ma l’errore sul gol di Tevez è da dilettante.

DE VRIJ 6: l’olandese riesce a prendere la sufficienza, l’unico nella retroguardia laziale. Bravo in due chiusure ma non basta.

BRAAFHEID 5.5: prova a spingere ma tutta la squadra sembra fuori fase e non è facile risollevare la situazione.

PAROLO 5: l’ex Parma deve vedersela spesso con il francese, la battaglia è persa in partenza.

BIGLIA 5.5: prova a stare attaccato ad Andrea Pirlo, ma appena il bresciano mette la quarta, l’argentino non capisce più nulla.

LULIC 6: tanta corsa e tanta voglia di fare ma contro un avversario vistosamente più forte, questo non basta.

CANDREVA 6.5: Tutte le azieni offensive partono dai piedi e dalle sue idee ma nonostante cross e azioni la sua squadra non riesce a segnare.

KLOSE 4.5: i compagni non lo servono e il tedesco non fa nulla per farsi vedere. Una prestazione fantasma (dal 57’ DJORDJEVIC 5: non pervenuto, entra in partita quando ormai è chiusa).

KEITA 5: il giovane ha tanta volontà ma non è mai lucido. (Dal 57’ ANDERSON 6: prova a superare la difesa con qualche prodezza ma senza successo).

PIOLI 5: Il risultato è più pesante del previsto ma questa Juventus è un carro armato. Forse qualche scelta sbagliata ha condizionato la gara.

JUVENTUS

BUFFON 7: nella ripresa fa capire a tutti perché è ancora il portiere più forte del mondo.

LICHTSTEINER 6: l’ex di turno non è in forma come nella precedente giornata ma la sua partita è comunque buona.

BONUCCI 6: giornata senza particolari problemi.

CHIELLINI 6.5: fresco di rinnovo con i bianconeri la sua è un’ottima partita. Klose non vede un pallone anche per colpa della sua marcatura.

PADOIN 5.5: L’ex Atalanta è un jolly preziosissimo, anche se ha davanti Candreva. Il cartellino rosso, per fallo sul laziale lo penalizza nel voto.

MARCHISIO 7: Assisti e corsa. Un giocatore completa e sempre utile, sia nel club che nella Nazionale.

PIRLO 7: il regista migliore del mondo è tornato a giocare come solo lui sa fare e si vedono i risultati (dal 77’ VIDAL sv).

POGBA  8.5: sembrava si stesse allenando contro giocatori di due categorie inferiori. Il francese ha dimostrato una potenza disarmante per gli avversari. Non solo per i due gol ma per tutta la prestazione. Fenomenale.

PEREYRA 7.5: semplicemente perfetto. Il sostituto ideale di Vidal, forse meno fase difensiva ma ha degli inserimenti pazzeschi (dal 72’  MATTIELLO 6: vicino ad un gol spettacolare. Grande personalità.)

TEVEZ 7.5: L’Apache torna davanti a tutti nella classifica dei marcatori, con nove gol all’attivo. Se la Juve viaggia a questi ritmi è anche grazie a lui.

LLORENTE  5.5: gioca molto spalle alla porta, fa girare bene la fase d’attacco ma non impensierisce mai la porta della Lazio. Forse una prestazione sottotono rispetto ai suoi compagni (dal 61’ MORATA 6: trova poca collaborazione nei compagni quando entra, la partita è già chiusa).

ALLEGRI 7: Grande prestazione dei suoi ragazzi, sia dal punto di vista fisico che tecnico. L’emergenza non si fa sentire e Max Allegri vince ancora.