Partita sofferta, non sono bastati né i 90 minuti di match né i supplementari. Testa a testa anche ai rigori nell’importantissima sfida tra Germania e Italia. Due squadre fortissime con un unico obiettivo: la semifinale. Alla fine a vincere sono stati i tedeschi che hanno sorpreso gli azzurri nei rigori con un Buffon sempre in forma, determinato a vincere, a portare a casa la vittoria. Brutta batosta, dunque, per l’Italia, una delusione che nessuno poteva mai aspettarsi. Gli azzurri ci credevano fino in fondo, lo hanno ammesso loro stessi. La vittoria sembrava essere dietro l’angolo.

Italia-Germania, Barzagli in lacrime

“E’ un’immensa delusione perché abbiamo veramente dato tutto. Purtroppo rimane la sconfitta. Di tutto quello che di bello abbiamo fatto non rimarrà niente perché… C’era veramente voglia di stare insieme e di fare bene” è il commento di Andrea Barzagli che ha pianto, in diretta, durante la telecronaca Rai. Per il portiere Gigi Buffon “questa sera è stato scioccante”: “Pensavamo di aver fatto qualcosa di eccezionale, che andava solo suggellato con l’ultimo passo. E’ stato tracciato un solco importante e bisogna proseguire su questa strada perché abbiamo fatto il massimo di quello che potevamo fare e stava bastando. Abbiamo veramente speso tutte le gocce di sudore per inseguire questo risultato. Per inseguire questo sogno”. Sogno che è stato “calpestato” dai tedeschi.

“Ognuno ha i suoi motivi per piangere. A me è dispiaciuto perché meritavamo per il gruppo che siamo, per quanto abbiamo lavorato, per compiere un’impresa unica. Per quello che abbiamo risvegliato nel cuore e nell’anima della gente, dei tifosi. Per il fatto che 3 rigori su 5 sbagliati dagli altri non sono bastati per vincere. E’ una cosa clamorosa, che non si può spiegare. E’ veramente dura, però ne abbiamo passate di peggio. Siamo stati ad un passo dal sogno: eravamo diventati una squadra veramente dura e difficile da battere. E’ un gran peccato” ha concluso il Capitano della nazionale italiana.