Il nuovo ct dell’Italia ha un nome e cognome: si tratta di Roberto Mancini. Dopo la risoluzione dell’accordo con lo Zenit San Pietroburgo, infatti, il tecnico di Jesi è sbarcato nella Capitale stamattina e stasera ha firmato il suo nuovo contratto che, di fatto, lo lega alla Nazionale azzurra almeno fino al 2020. Domattina, alle ore 12, verrà presentato alla stampa a Coverciano.

“Possiamo dire che per Mancini commissario tecnico dell’Italia è fatta. Il suo entusiasmo è stata la cosa determinante nella scelta” ha dichiarato il commissario Fabbricini nel pomeriggio anticipando che l’intesa con Roberto Mancini fosse stata raggiunta. Mancava solo l’ufficialità che è arrivata poco fa. E, infatti, sono bastate alcune ore: dopo poche ore dall’arrivo in Capitale, è arrivata la firma.

L’esordio nella Nazionale azzurra è previsto il prossimo 28 maggio con l’amichevole in programma a San Gallo contro l’Arabia Saudita. L’1 giugno, invece, l’Italia affronterà a Nizza la Francia e il 4 giugno l’Olanda presso lo Stadium di Torino.