Stanchezza? Può essere. Era meglio fermarsi? Probabile, ma facile dirlo dopo… Morale: brutta sconfitta per Roberta Vinci nel primo turno del “BMW Malaysian Open“, torneo Wta International con un montepremi di 250mila dollari in corso sui campi in cemento di Kuala Lumpur, in Malesia.

PARTITA

La 33enne tarantina, numero 10 del ranking mondiale e prima favorita del seeding – reduce dai quarti a Doha aveva ricevuto una wild card – è stata battuta per 5-7, 6-2, 6-1, in poco più di un’ora e mezza di partita, dalla cinese di Taipei Kai-Chen Chang, numero 153 Wta. Avvio di partita caratterizzato da numerosi break: Roberta si è ritrovata indietro 1-3 e 2-4 ma ha riagguantato la sua avversaria sul quattro pari e poi si è aggiudicata la prima frazione al dodicesimo gioco infilando tre giochi consecutivi (7-5). Copione identico nel secondo parziale ma questa volta la Chang sul 4-2 ha tenuto duro e poi all’ottavo gioco ha pareggiato il conto dei set (6-2). Nella frazione decisiva l’azzurra è rimasta in corsa fino all’uno pari: poi la stanchezza dopo aver giocato davvero tanto in questa stagione che le sta regalando grandi soddisfazioni ha avuto il sopravvento, e la Chang ha messo a segno un parziale di cinque giochi a zero chiudendo il match. Peccato.