È arrivato ufficialmente anche il secondo rinforzo per la Juventus della prossima stagione. Dani Alves, sbarcato a Torino nella serata di ieri, ha dormito in un hotel al centro della città, dove ha ricevuto il primo abbraccio dei suoi nuovi tifosi: ad attenderlo, infatti, c’erano una cinquantina di supporter bianconeri, che tra cori e foto, gli hanno chiesto a gran voce di portare la Vecchia Signora sul gradino più alto d’Europa, di portare sotto la Mole quella Champions League che ormai sembra diventata l’unico vero obiettivo per dei tifosi ormai abituati alla vittoria del campionato italiano.

Dani Alves, arrivato dal Barcellona a parametro zero, ha sostenuto in mattinata le visite mediche di rito al JMedical (struttura inaugurata da Miralem Pjanic una settimana fa), mentre proprio in questo momento è atteso in Corso Galileo Ferraris per mettere la firma sul contratto che lo legherà alla società bianconera per le prossime due stagioni, in cui percepirà 3,5 milio di euro l’anno più bonus. Dani Alves, nativo di Juazeiro, nello Stato brasiliano di Bahia ha 33 anni ed è in questo momento il brasiliano che ha vinto più trofei nella storia del suo Paese, superando persino una leggenda come Pelè. Con la maglia del Barcellona ha sollevato la bellezza di 23 titoli, davvero un’enormità. Ha una grande tecnica, che unita a una straordinaria forza fisica lo rende ancora oggi, che non è più giovanissimo, uno degli esterni più forti in circolazione, in grado di giocare come terzino in una difesa a quattro, oppure come esterno di centrocampo in un 3-5-2. Il contratto che firmerà oggi, come detto, lo legherà alla Juventus per i prossimi due anni, con opzione per il terzo.

Subito dopo la firma, Dani Alves farà un piccolo tour dello Stadium con conseguenti scatti fotografici di rito, come vuole la tradizione. A quel punto, arriverà finalmente l’ufficialità dell’esterno come nuovo giocatore della Juventus.