La Juventus vince 2-0 contro il Trabzonspor nella gara di andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Tevez si rende protagonista di una prova stratosferica. Corre novantacinque minuti e alla fine permette a Pogba di realizzare la rete del raddoppio. Semplicemente fantastico.  Non segna, ma è il vero eroe della partita. Gestisce un’infinità di palloni e lo fa nel miglior modo possibile. Buona prova anche del compagno di reparto Osvaldo che trova il suo primo sigillo bianconero. Non ha brillato Vidal, che quando subentra manifesta sempre qualche difficoltà di troppo. Prova non troppo positiva neanche per Peluso. Sulla corsia di sinistra la differenza tra lui e Asamoah è evidente.

Pagelle Juventus

BUFFON  6.5: Il portiere della Juventus si dimostra attento e concentrato. E’ sempre sicuro e ciò pare fornire maggiori certezze a tutta la fase difensiva. Emblematico il richiamo finale ai suoi compagni quando perdono una sfera velenosa che poteva costare molto caro ai bianconeri. Un leader. Finalmente la porta bianconera rimane imbattuta per novanta minuti più recupero.

CACERES 6: Non è sempre pulito nei suoi interventi, ma è sempre attento, concentrato e determinato. La sua prova è sufficiente. Il muro Barzagli è un’altra cosa.

BONUCCI 6.5: In fase difensiva è apparso quello più sicuro.In fase di possesso si prende anche il lusso di uscire palla al piede con eleganti dribbling che però fanno rabbrividire i tifosi bianconeri. Gli riescono, questo è l’importante.

OGBONNA 6: Chiamato ancora a sostituire Chiellini si rende protagonista di una prova sufficiente. Spesso si rende protagonista di anticipi efficaci e puliti.  A inizio gara cerca un dribbling che poteva innescare gli attaccanti turchi che, fortunatamente, non riescono ad approfittarne. Se toccherà a lui con Cerci e Immobile certe amnesie sarà meglio evitarle.

ISLA 6: Il cileno corre su e giù per l’out di destra con una continuità impressionante. Avrebbe anche alcune occasioni per segnare o far segnare i compagni, purtroppo non è abbastanza freddo per trovare la soluzione opportuna. Forse la fatica gli appannava il pensiero. Buona la sua fase difensiva.

(VIDAL 5.5: quando subentra in corso d’opera il centrocampista fatica a trovare il ritmo giusto. I tifosi bianconeri rivedono i fantasmi di Firenze quando perde una sfera velenosa che lancia i turchi in contropiede. Distratto.)

POGBA 6.5 : Il talento francese è decisivo. Al 94′ minuto fa esplodere lo Stadium con un rigore in movimento piazzato sotto l’incrocio. Durante il resto mostra tutta la sua classe con giocate davvero favolose, ma a volte appare un po’ compassato e lezioso.

PIRLO 5.5:Il giocatore della nostra nazionale non è in giornata di grazia. Sbaglia parecchi passaggi e pare in difficoltà fisica. Determinante nel finale quando compie un intervento difensivo alla Vidal sbrogliando una situazione parecchio complessa.

MARCHISIO 6.5: E’ li tra il sei e il sei e mezzo, ma bisogna premiarlo e dargli fiducia. Ha corso tantissimo, ha messo una grinta e un impegno encomiabili. Ha battagliato con Zokora impartendogli lezioni di tecnica.

(GIOVINCO 6: è entrato per permettere alla squadra di raddoppiare. Non ha segnato, ma il risultato è stato raggiunto.  Lotta, combatte e crea occasioni interessanti. Bene così. Questa volta lo Stadium lo applaude dal riscaldamento fino al suo ingresso in campo.)

PELUSO 5.5: rimangono negli occhi dei tifosi juventini un sinistro completamente sballato e un tentativo di tiro o di cross (forse non lo sa neanche lui) che finisce in orbita. In fase difensiva inizia bene, ma cala un po’ nel finale.  In fase offensiva è un po’ troppo timido e si propone raramente

TEVEZ  8: non segna, ma decide la gara. Al 94′ si prende la briga di inseguire un avversario, recuperare la sfera, arrivare sul fondo e appoggiare delicatamente il pallone all’accorrente Pogba. Il francese non deve fare altro che prendere la mira e centrare l’incrocio dei pali. Nelle competizioni europee non va in gol da quattro anni, ma se gioca sempre come oggi va bene lo stesso. Corre, combatte, si sacrifica per il bene comune. E’ un esempio di dedizione. Tocca più palloni di un centrocampista e si rende molto spesso pericoloso. Un campione.

OSVALDO 6.5: Il primo gol con la maglia della Juve e la prima smitragliata sotto la curva. Si presenta Dani Osvaldo. Si muove spesso, corre tanto e duetta fantasticamente con Tevez. Pare che i due giochino insieme da sempre, invece è circa un mese.

(LLORENTE 5.5: lo spagnolo entra, ma fatica a prendere il ritmo. Certamente ha fatto il suo ingresso in campo nel momento più complicato per i bianconeri)

All. CONTE 6: La sua Juve rimaneggiata vince 2-0. Nel primo tempo la squadra è combattiva, gioca bene e non rischia mai. Nella ripresa i bianconeri evidenziano alcune difficoltà sopratutto dal punto di vista tattico, ma bisogna considerare che cercavano il raddoppio quindi erano abbastanza sbilanciati in avanti.

Pagelle Trabzonspor: Kivrak 6; Bosingwa 6; Mustafa Yumulu 6; Aykut Demir 5.5;  Kadir Keles 5.5;  Zokora 6; Borceanu 5.5 (Erdogan 6);  Colman 6; Hurmaci 5.5 (Mierzejewski n.g); Olcan Adin 6;  Emre Guran 5 (Paulo Henrique 6) . All. Mandirali 5.5

ARBITRO KULBAKOV:6