Juventus-Torino 4-0. Con il poker rifilato nel derby, i bianconeri hanno raggiunto il Napoli in testa alla classifica a punteggio pieno. Sei partite, sei vittorie, proprio come i partenopei, che solo poche ore prima del fischio d’inizio dell’Allianz Stadium avevano battuto a fatica per 3-2 la Spal.

Partita senza storia. DOpo l’apertura delle marcature di Dybala, con un bel diagonale rasoterra da fuori area che non lascia scampo a Sirigu, arriva l’espulsione per doppia ammonizione di Baselli, che si merita il secondo giallo per una entrataccia ai danni di Pjanic.

Proprio il bosniaco è autore del gol del raddoppio con un bel tiro al volo dai venticinque metri. A questo punto la partita è in naftalina. I bianconeri bombardano Sirigu, autore di pregevoli interventi che evitano che il passivo diventi imbarazzante. Il terzo gol è di Alex Sandro, che svetta più in alto di tutti su calcio d’angolo, ancora Dybala completa il poker.

JUVENTUS (4-2-3-1) Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi (dal 27’ st Bentancur); Cuadrado (dal 17’st Bernardeschi), Dybala, Douglas Costa; Mandzukic (dal 35’ st Higuain). (Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Barzagli, Asamoah, Sturaro). All. Allegri
TORINO: (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Lyanco, Ansaldi; Rincon (dal 30’ st Gustafson), Baselli; Iago Falque (dal 30’ st Acquah), Ljajic, Niang (dal 24’ st Boyé); Belotti. (Ichazo, V. Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Burdisso, Edera, Berenguer, Moretti, Sadiq). All. Mihajlovic
ARBITRO: Giacomelli di Trieste (Meli e Vuoto, VAR Mazzoleni)
MARCATORI: 16’ e 46’ st Dybala, 40’ pt Pjanic; 12’ st Alex Sandro