Diciassette anni e mezzo: tanti ne sono passati dall’ultima vittoria del Torino contro la Juventus nel derby della Mole. Per rendere l’idea, Marcello Lippi era al primo anno sulla panchina bianconera e ancora doveva vincere il primo dei suoi cinque scudetti, il Milan era ancora la squadra dominante a livello nazionale ed europeo, nessuno aveva ancora sentito parlare di Zinedine Zidane e Leo Messi era in terza elementare. Un altro mondo, insomma.

Sarà anche per questo che, nonostante la sconfitta dei campioni d’Italia contro il Milan e l’assenza di Vidal, nessuno sembra dare molto credito al vecchio cuore granata, a cominciare dagli scommettitori: nove su dieci, infatti, giocano sulla vittoria di Pirlo e compagni. Per SNAI, l’1 è quotato 1,40, il pareggio a 4,50 mentre il successo della squadra di Ventura è pagato addirittura otto volte la posta.

Il derby della Mole, che mancava da ben tre stagioni, si giocherà per la prima volta allo Juventus Stadium. Proprio lo stadio-gioiello della Juve è stato al centro delle polemiche delle ultime settimane a causa dell’affaraccio-Continassa, coi tifosi del Toro che ieri hanno contestato duramente il Comune di Torino, reo di aver svenduto (eufemismo) l’area della Continassa al club di Corso Galileo Ferraris.

photo credit: Emanuela Tardocchi via photopin cc