Juventus-Torino 1-1 e granata che interrompono la serie di 34 vittorie consecutive in casa dei bianconeri. Gara caratterizzata dalle polemiche generate dall’espulsione di Acquah e quella successiva di Mihajlovic per proteste.

Allegri decide di preservare diversi titolari in vista della semifinale di ritorno di Champions. Non ci sono Buffon, Dani Alves, Alex Sandro, Chiellini e Higuain. Mihajlovic se la gioca con Belotti ed il tris di ispiratori alle sue spalle composto da Boyé, Ljajic e Iago Falque.

Nel primo tempo si segnala una traversa colpita da Benatia con colpo di testa susseguente a calcio d’angolo e tap in clamorosamente fallito da Bonucci che la spara altissima da due metri. Poi è Cuadrado a scivolare a destra e servire un cross al centro sul quale si avventa in corsa Mandzukic, che al volo manda di poco sopra la traversa.

La Juventus meriterebbe il vantaggio, prima della fine dei 45′ si segnalano una botta da fuori di Lichtseiner deviata in angolo da Hart e una bella combinazione tutta di prima conclusa da Dybala sul petto del portiere inglese in uscita disperata, ma al riposo si va sullo 0-0.

L’inizio della ripresa si apre con lo Stadium gelato dalla bellissima punizione di Ljajic, che non lascia scampo a Neto e porta in vantaggio il Torino.

Pochi minuti e la partita si accende. Acquah interviene in scivolata sul pallone, mandando poi a gambe all’aria Mandzukic. Valeri vede il secondo giallo per il ghanese, ammonito già nel primo tempo, che viene espulso. Mihajlovic entra in campo ed è una furia: anche il serbo viene spedito negli spogliatoi.

In superiorità numerica la squadra di Allegri dilaga nella metà campo granata, ma non trova lo spiraglio per il pari. Il tecnico toscano decide di far entrare l’artiglieria pesante e chiama Pjanic, Alex Sandro ed Higuain a porre rimedio.

Proprio l’argentino, in pieno recupero e dopo una clamorosa occasione gol fallita da Pjanic, regala il pari ai bianconeri con un destro dal limite dell’area che s’infila alle spalle di Hart. Finisce così 1-1, un derby bello, intenso e ricco di polemiche.

JUVENTUS (4-2-3-1): Neto; Lichtsteiner, Bonucci, Benatia, Asamoah; Khedira, Rincon (24′st Pjanic); Cuadrado, Dybala (35′st Alex Sandro), Sturaro (11′st Higuain); Mandzukic. (Buffon, Audero, Dani Alves, Barzagli, Chiellini, Mattiello, Lemina, Mandragora, Marchisio). All. Allegri.
TORINO (4-2-3-1): Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Baselli (30′st Obi); Iago Falque (38′st Iturbe), Ljajic, Boye’ (18′st Benassi); Belotti. (Padelli, Cucchietti, Castan, Carlao, Maxi Lopez, Gustafson, Valdifiori, Barreca, Lukic). All. Mihajlovic.
ARBITRO: Valeri di Roma.
MARCATORI: 7′ Ljajic, 47′ st Higuain.