La Corte Sportiva D’Appello Nazionale ha parzialmente accolto il ricorso della Juventus, riducendo la sanzione della squalifica di una giornata comminata al tecnico Massimiliano Allegri, in seguito al match tra Juventus e Sampdoria, ad un’ammenda di 10mila euro con diffida. Il tecnico bianconero, dunque, potrà regolarmente sedere in panchina domani sera, nell’anticipo del giovedì delle ore 19 che i piemontesi giocheranno contro il Cagliari di Zdenek Zeman in Sardegna.

Corte d’Appello contro il giudice sportivo

La riunione di oggi della Corte Sportiva d’Appello ha portato dunque bene alla Juventus. Nel dispositivo di oggi il collegio arbitrale, formato dal presidente Gerardo Mastrandrea, dai componenti Lorenzo Attolico e Patrizio Leozappa, dal rappresentante dell’Aia Franco Granato e dal segretario Antonio Metanieri, ha di fatto parzialmente accolto il ricorso presentato dalla Vecchia Signora, contro la squalifica per una giornata che aveva ricevuto Massimiliano Allegri in seguito alla gara contro la Sampdoria del 14 dicembre scorso, decisione che era stata presa dal Giudice Sportivo, Giampaolo Tosel, con il comunicato ufficiale uscito nella giornata di ieri.

La nota della Figc

“La Corte Sportiva d’Appello, in parziale accoglimento del ricorso come sopra proposto dal F.C. Juventus S.p.A. di Torino, riduce la sanzione inflitta all’ammenda di € 10.000,00 unitamente alla diffida – si legge nella nota diramata dalla Figc – Dispone addebitarsi la tassa reclamo”.