Alla vigilia del rinnovo contrattuale di Leonardo Bonucci (in giornata la conferenza stampa) che firmerà con la Juventus fino al 2020 con sensibile ritocco d’ingaggio, si ferma Andrea Barzagli a causa di uno stiramento all’adduttore della coscia destra rimediato in allenamento. La prognosi prevede 20 giorni di terapia e dunque un malaugurato stop in vista dell’impegno di Supercoppa Italiana previsto a Shanghai l’8 agosto contro la Lazio che il difensore juventino sarà costretto a saltare.

Difesa dunque in emergenza quella bianconera anche al di là di questo primo appuntamento stagionale rappresentato dalla Supercoppa italiana, a cominciare dalla serie di amichevoli preparatorie con il Lechia Danzica e l’Olympique Marsiglia. Sarà fondamentale capire se al 34enne centrale della Juventus e della Nazionale saranno sufficienti queste tre settimane di pausa, altrimenti il club bianconero potrebbe valutare l’ipotesi di tornare sul mercato alla ricerca di un giocatore in quel ruolo.

A quanto risulta erano stati già effettuati dei primi sondaggi per Benatia del Bayern Monaco, aggiornati nelle ultime ore da quelli per Astori del Cagliari, vista la sua posizione di stallo col Napoli. Più pertinente comunque una soluzione interna basata su un’ipotesi di difesa a quattro, schieramento difensivo maggiormente utilizzato da Allegri nella scorsa stagione, con Bonucci e Chiellini al centro e Rugani sostituto, Caceres o Isla (appena rientrato dalla Copa América) a disposizione al posto di Lichtsteiner. Stop anche per Llorente (comunque in partenza da Torino) che si ferma 10 giorni per curare la distorsione alla caviglia sinistra in attesa di nuova destinazione.