La Juventus approfitta della sosta per intervenire sul mercato. Sul taccuino di Marotta sono segnati vari nomi, tre su tutti. Quelli di Bernardo Silva del Monaco, Bruma del Psv Eindhoven e Klaassen dell’Ajax.

Juventus, Morata può tornare al Real Madrid

Bernardo Silva è un centrocampista portoghese classe ’94 in forza ai monegaschi dal 2014. Abile nella capacità d’inserimento e nel palleggio, è un talento che, nonostante i 21 anni, fa già parte della nazionale lusitana, con la quale ha esordito a marzo scorso.

Marotta ne fu colpito già in occasione del doppio confronto Juventus-Monaco valido per i quarti di finale della passata edizione di Champions League.

Un altro nome che piace parecchio è quello di Jeffrey van Homoet Bruma. Classe ’91, difensore esterno del Psv Eindhoven e della nazionale olandese.

La Juventus sta pensando a lui per far fronte alla questione Lichtsteiner, i cui tempi di recupero sono ancora incerti. Per lo stesso ruolo i bianconeri stanno vagliando anche altre soluzioni: Rekik del Marsiglia, Kaderabek dell’Hoffenheim, Widmer dell’Udinese e Vrsaljko del Sassuolo.

I dirigenti della Vecchia Signora stanno monitorando anche le prestazioni di Davy Klaassen, centrocampista offensivo classe ’93 dell’Ajax, anch’egli nel giro della nazionale olandese.

In questi giorni emissari della Juventus osserveranno molti degli obiettivi di mercato andando a guardare Serbia-Portogallo (in programma domenica a Belgrado), Olanda-Repubblica Ceca (martedì ad Amsterdam) e l’incontro tra nazionali Under 21 Olanda-Slovacchia. Proprio la nazionale under 21 oranje, secondo tuttosport, è seguita con particolare interesse dalla dirigenza bianconera. Chissà che proprio da lì non possa arrivare un nuovo colpo per Allegri.

Marotta in questi giorni sta valutando anche il rinnovo di Barzagli (scadenza 2016) ed il riscatto di Cuadrado dal Chelsea.