Partiti i sorteggi dei sedicesimi di finale di Europa League!

CLICCA QUI PER IL TABELLONE COMPLETO DEI SORTEGGI DI EUROPA LEAGUE

La Juventus nell’urna svizzera non sarà tra le teste di serie, infatti i campioni d’Italia non sono tra le prime quattro migliori terze dei gironi di Champions League (clicca qui per il live del sorteggio). Le squadre che hanno raggiunto questo risultato sono: Napoli , Benfica, Basilea e Shakhtar Donetsk . In sostanza la Juventus si troverà a dovere affrontare una delle compagini che, almeno all’apparenza, sembrano più temibili.

Ecco alcune forti squadre che la Vecchia Signora potrebbe pescare nel sorteggio:

Benfica (Portogallo): è stata finalista della passata edizione di Europa League, dove ha perso per 2-1 contro il Chelsea. In questa stagione i portoghesi sono giunti terzi nel loro girone di Champions League dietro a Psg e Olympiacos. Al quarto posto ha chiuso l’Anderlecht. Attualmente la squadra di Lisbona è terza nel proprio campionato con un distacco di due lunghezze dalla capolista Sporting Lisbona. L’allenatore del Benfica è il portoghese Jorge Jesus. Nelle sue fila militano giocatori interessanti come il centrocampista centrale Matic e l’attaccante Oscar Cardozo. I portoghesi giocano nello stadio Da Luz dove è davvero complicato riuscire a fare risultato.

Shakthar Donetsk (Ucraina): la Juventus ha già affrontato gli ucraini nella passata edizione di Champions League potendo verificare la forza di questa squadra. I bianconeri pareggiarono 1-1 all’andata in casa, mentre riuscirono a vincere 1-0 in Ucraina con la squadra di Lucescu già aritmeticamente qualificata. A farne le spese fu il Chelsea che passò in Europa League. In questa edizione della massima competizione europea lo Shakthar  è giunto terzo dietro a Manchester United e Bayer Leverkusen e davanti alla Real Sociedad. Gli ucraini sono allenati da un tecnico esperto come Lucescu. Nelle ultime sessioni di calciomercato hanno perso qualche pezzo pregiato come Mkytarian, ma possiedono calciatori interessanti, basti pensare al giovane Bernard o Alex Texeira. Sono primi nel loro campionato e il loro fortino è la Donbass Arena.

Tottenham (Inghilterra): ha dominato il suo girone di Europa League chiuso davanti all’Anzhi, allo Sheriff e al Tromso. Gli inglesi sono sesti in Premier League con 7 punti di distacco dalla capolista Arsenal. In estate hanno acquistato, tra gli altri, giocatori del calibro di Soldado, Lamela, Eriksen e Paulinho. Tutto ciò è stato favorito dalla ricca cessione di Bale. Il loro allenatore è Villas Boas e il direttore tecnico è Franco Baldini. Lo stadio in cui giocano è White Art Lane.

Altri rischi del sorteggio bianconero sono rappresentati da squadre come Basilea (in grado di sconfiggere per due volte il Chelsea nel girone di Champions),Valencia, Siviglia o Rubin Kazan.