Giornata molto importante quella di ieri, in casa Juventus: se pubblicamente è stato scelto di dire che l’affare Higuain è ormai da definirsi saltato, la realtà delle cose non sarebbe esattamente così. Almeno a quanto risulta dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, che invece parla d’importanti passi avanti fatti per portare il Pipita a Torino. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ieri è stato chiaro: non ci sarà una trattativa, per lui il giocatore è incedibile. A meno che, ovviamente, qualcuno  non paghi la ricchissima clausola rescissoria di 94,7 milioni di euro, cosa che l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, ieri ha seccamente smentito.

In questo momento per la società bianconera sarebbe complicato tirare fuori una somma del genere, ma non è detto che da qui alla fine dell’estate in realtà la Juventus non riesca a reperire il contante necessario per dare l’affondo a quello che sarebbe senza dubbio uno dei trasferimenti più clamorosi degli ultimi anni. I soldi (tanti) potrebbero arrivare dalla cessione di Paul Pogba, su cui Mourinho non ha smesso di fantasticare. L’agente del centrocampista francese, Mino Raiola, ieri è volato a Manchester per ascoltare l’ultima offerta dei Red Devils ed è rimasto sbalordito: il club inglese sarebbe pronto a pagare il cartellino del giocatore 125 milioni di euro, subito, cash. Una cifra da far tremare le gambe e che la Juventus dovrà per forza di cose tenere in considerazione: avrebbe così il contante necessario sia per strappare Higuain al Napoli, che per sostituire Pogba, almeno numericamente.

Lo avevamo detto, ieri: quello andato in scena a margine dell’assemblea di Lega, il primo incontro tra Marotta e De Laurentiis non è stato altro che l’ennesimo episodio di una telenovela che ci accompagnerà fino agli ultimi istanti di mercato: da un lato c’è la Juventus, che forte del gradimento del giocatore, vorrebbe portare a termine un acquisto che le consentirebbe di puntare forte alla Champions League. Dall’altro, il Napoli, che non vorrebbe mai vendere un giocatore così importante ai rivali di sempre. Non a caso ieri De Laurentiis ha detto «La Juventus è molto intelligente, non ci farebbe mai uno sgarbo del genere…», un’astuta mossa comunicativa che, qualora dovesse realmente andare in porto il trasferimento nelle prossime settimane, scaricherebbe totalmente la “colpa” sulle spalle della Juventus, con il Napoli che ne uscirebbe tutto sommato “pulito”.  Staremo a vedere come potrà evolversi questa vicenda, che sicuramente vivrà altri momenti intensi con l’intreccio Juve-Manchester United-Napoli: se Pogba dovesse realmente partire, l’assalto dei bianconeri su Higuain sarebbe praticamente certo. E questa volta difficilmente ci si potrà opporre se presenteranno un assegno da 94,7 milioni…