Sabato scorso una rete di Tevez ha risolto la sfida di serie A, Milan-Juventus, terminata 0-1 in favore dei bianconeri. Nei minuti finali di quella gara vi è stato un episodio dubbio nell’area di rigore piemontese dove Menez è caduto a terra dopo un contatto con Marchisio. Era o non era rigore? Le polemiche non si placano e l’allenatore dei rossoneri Inzaghi è tornato sulla questione: ‘ Se ci fosse stato dato il rigore a cinque minuti dalla fine magari la partita sarebbe finita 1-1 e la storia sarebbe stata un’altra’. In ogni caso occorre ricordare, e Pippo lo sa, che indipendentemente dall’episodio contestato e per i valori mostrati in campo, la gara è stata meritatamente vinta dai bianconeri.

A proposito di Tevez (foto by Infophoto), per ora il bomber non tornerà nella Nazionale argentina. Nel pomeriggio sembrava certa la sua convocazione. Ne era convinto il quotidiano Clarin. I sudamericani affermavano che Juan Carlos Crespi, dirigente dell’Afa (Federazione argentina), si starebbe occupando del visto per permettere all’attaccante di entrare in Cina e Hong Kong. Qual è il collegamento? Presto detto: i due Paesi ospiteranno le prossime due amichevoli dell’Albiceleste in programma rispettivamente l’11 ottobre contro il Brasile e il 14 con il piccolo Stato asiatico.

Dopo l’addio di Sabella alla nazionale argentina e l’arrivo del Tata Martino nel ruolo di c.t. si profilava quindi il tanto auspicato e atteso ritorno dell’Apache nella Seleccion. Sarebbe stato Assolutamente meritato. Il numero dieci della Juventus ha iniziato la stagione in maniera fantastica così come ha disputato tutta la precedente serie A. Da quando si stanno giocando le gare che contano il bomber viaggia a una media di una rete a partita (4 centri in 4 match). Con una doppietta al Malmoe si è sbloccato anche in Champions League dove non segnava dal 7 aprile 2009. E’ un talento assoluto. Un leader silenzioso in grado di trascinare psicologicamente i compagni e di risolvere le partite. Un fenomeno. Per ora niente da fare. Il bomber non è stato convocato. Sorte diversa è toccata a Pereyra che a sorpresa compare nella lista stilata dal ex tecnico del Barcellona.

LEGGI ANCHE:

Calendario Juventus: prossime gare ravvicinate, recuperi Barzagli, Pirlo, Vidal, infortunio Caceres

Gervinho senza fascia: Twitter si scatena contro l’ivoriano

Calciomercato Juventus: Soriano, Zappacosta, Baselli, Leali, botta e risposta Marotta-Tavecchio su Lotito