Nonostante le varie assenze la Roma continua la sua striscia positiva in serie A. I giallorossi sconfiggono l’Atalanta e si portano momentaneamente a cinque lunghezze di distanza dalla Juventus capolista che scenderà in campo domani sera al Friuli contro l’Udinese. I giallorossi non mollano. Continuano imperterriti la loro corsa sfrenata. Desiderano assicurarsi il secondo posto che garantisce l’accesso diretto alla Champions League e provano a frapporsi tra i bianconeri e lo scudetto. Non vogliono avere rimpianti. Molto difficile, ma se la squadra di Conte dovesse avere un improvviso e incredibile tracollo gli uomini di Garcia sarebbero pronti ad approfittarne come il falco che di getta sulla preda.

Come nello scorso turno, quindi, la Juve deve rispondere alla Roma. Nel posticipo del lunedì la squadra di Conte sarà impegnata contro l’Udinese al Friuli. La Vecchia Signora è fortissima e motivata. I ragazzi di Guidolin sono praticamente salvi e alquanto lontani dalla zona Europa League. Pare quindi che non abbiano più troppo da domandare a questo campionato, ma sono una compagine tosta e combattiva. Sempre complicata da affrontare. Nella fantastica striscia di sole vittorie casalinghe ottenuta dai Campioni d’Italia in questa serie A, i friulani sono stati coloro che hanno dato maggior filo da torcere ai piemontesi. Solo una rete di Llorente al termine del match ha sbloccato la situazione fissando il risultato sul definitivo 1-0. Per la sfida di domani, poi, Guidolin potrebbe avere recuperato il suo bomber Di Natale. E’ ormai risaputo, inoltre, chiunque si trovi a combattere con i Campioni d’Italia cerca sempre di giocare ‘la partita della vita’ perché fermare la Juve dei record è un onore troppo grande.

Un tecnico attento e preciso come Conte è a conoscenza della situazione e certamente non si farà sorprendere. Rispedire la Roma a distanza di 8 punti significherebbe dare l’ennesimo segnale di forza e un’altra immensa mazzata al campionato.

A proposito dell’allenatore bianconero oggi, dopo qualche mese di  assenza, è tornato a far sentire la sua voce nella classica conferenza stampa pre gara dove ha ribadito concetti già espressi dopo la sfida di Europa League contro il Lione ‘sul fatto che lo scudetto non fosse vinto, mi sembra in passato di averlo detto e ridetto anche quando qualcuno considerava il campionato finito’ continuain italia o si è Juventini o contro. Noi siamo sempre soli contro tutti. Ma sarà sempre così: sarà sempre sola contro tutti la Juve. Prima era diventata un po’ più simpatica, ma ora che vince e domina no. Prosegue ’penso che il mio futuro oggi sia irrilevante, è molto più importante concentrarci in questo mese per conseguire il massimo. Il resto, in questo momento, importa poco e non deve preoccupare me e nessuno’. Un altro tema molto interessante della sfida del Friuli è il duello tra i due portieri Buffon e Scuffet. Il primo, capitano della nostra nazionale, ne rappresenta il presente. Il secondo, ormai alla soglia dei 18 anni, sta dimostrando di avere tutte le carte in per essere l’erede. Come sottolinea Tuttosport, inoltre, l’Udinese è la società che, con la Fiorentina, detiene la comproprietaria di Cuadrado che offi veste la maglia viola. Il colombiano potrebbe interessare ai Campioni d’Italia anche in prospettiva di un cambiamento di modulo e di un 4-3-3. Il calciatore, infatti, può giocare come attaccante esterno. E’ vero che la società toscana ha la possibilità di riscattare l’intero cartellino del ragazzo versando 5 milioni nelle casse del club dei Pozzo, ma non è detto che ciò avvenga. Domani Marotta potrebbe provare ad avere qualche informazione in più. Non va dimenticato che su Cuadrado paiono avere puntato i loro fari anche importanti club stranieri come Bayern Monaco e il solito Psg. Per il reparto avanzato della Juventus rimane sempre caldo il nome di Drogba.

Intanto giungono buone notizie dall’Australia. Il Sydney di Alex Del Piero sconfigge 2-1 il Perth Glory e si qualifca per i playoff. L’ex capitano bianconero non riesce a trovare il gol, ma disputa una buona prestazione condita da due assist. Quello odierno non è quindi stato l’ultimo atto della straordinaria carriera dell’ex stalla juventina in gare ufficiali. Il talento manifesta tutto il suo entusiasmo sul suo sito ‘Volevamo fortemente giocare le Finals e, grazie alla vittoria per 2-1 contro i Perth Glory siamo riusciti a guadagnarci la qualificazione con il quinto posto in classifica’ e prosegue ‘Adesso però voltiamo subito pagina perché finalmente ci attendono i play off. Appuntamento venerdì a Melbourne contro il Victory’.