Questo fantastico campionato della Juventus potrebbe essere vicino al suo lieto epilogo. Calcolatrice alla mano, i tifosi bianconeri si stanno già spremendo le meningi per cercare di capire quando potranno togliere lo champagne dalla ghiacciaia e brindare al terzo storico scudetto consecutivo.

Guardando il calendario di serie A si nota che nel prossimo turno i Campioni d’Italia affronteranno il Bologna allo Stadium, mentre la Roma sarà impegnata nella complessa trasferta del Franchi contro la Fiorentina. Dopo questa gara la squadra di Conte sfiderà il Sassuolo al Mapei Stadium mentre i ragazzi di Garcia saranno impegnati all’Olimpico contro il Milan. Sarà poi la volta di Juve-Atalanta e Catania-Roma prima dello scontro diretto in programma nella Capitale. Durante l’ultimo turno i bianconeri ospiteranno il Cagliari mentre Totti e compagni saranno di scena a Marassi contro il Genoa.

Se entrambe le squadre vincessero tutte le sfide, la Juve festeggerebbe lo scudetto dopo la gara interna contro l’Atalanta. Sarebbe davvero entusiasmante trionfare proprio il 5 maggio (tutti ricordano il fantastico trionfo bianconero nel campionato 2001/2002 che si concluse con la clamorosa beffa interista del 5 maggio 2002) e davanti al proprio pubblico, esattaemnte come accaduto nella scorsa stagione. Il ricordo non può che tornare al 2012 quando la Vecchia Signora, già aritmeticamente campione, ospitò i bergamaschi e fu celebrata una festa magnifica con il toccante addio ad Alessandro Del Piero. Se la Roma non vincesse entrambe le sfide contro Fiorentina e Milan, la squadra di Conte, conquistando 6 punti, potrebbe stappare lo spumante già a Reggio Emilia nel match contro il Sassuolo. Se poi i ragazzi di Garcia dovessero raccogliere un solo punto nelle prossime due giornate e i bianconeri sconfiggessero il Bologna, questi ultimi sarebbero aritmeticamente campioni prima della gara in Emilia poiché la Roma anticiperà la sua partita contro il Milan a venerdì 25 aprile per motivi di ordine pubblico legati all’afflusso dei pellegrini che giungeranno nella capitale per la Canonizzazione dei papi, Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.

Come sostenuto da Conte, da Llorente e da tutto l’ambiente Juve, il campionato non è ancora chiuso. L’attaccante bianconero afferma ‘stiamo in una situazione privilegiata ma non è ancora vinto. Mancano tre partite per la matematica, ma speriamo di raggiungerlo il prima possibile. Questo alla Juve è stato un anno bellissimo, non so se è stato il più bello della mia carriera, perché ho avuto la fortuna di vivere tanti bei momenti.’  Se i bianconeri dovessero perdere dei punti la situazione si modificherebbe e potrebbe complicarsi leggermente. Sarebbe dunque assai importante giungere allo scontro diretto con lo scudetto già conquistato. Se i bianconeri arrivassero a quella sfida con un vantaggio molto risicato, la questione potrebbe divenire complessa.

Continua la telenovela legata al prolungamento del contratto di Conte, in scadenza nel 2015, che comunque dovrebbe avere un lieto fine. La volontà del club sarebbe quella di chiudere il più presto possibile senza vivere un finale di stagione simile a quello dell’anno scorso con l’accordo raggiunto solo il 15 maggio. Si continua anche a parlare di calciomercato. Il quotidiano Tuttosport manifesta la volontà di Marotta e colleghi di portare Gabbiadini a Torino già nella prossima sessione di calciomercato. Sul tavolo della trattativa potrebbero essere messi i vari Marrone (in comproprietà con il Sassuolo), De Ceglie, Motta o Berardi (pure lui in compartecipazione con gli emiliani). Continua pure l’interesse per il laziale Lulic (la Juve pare essere a buon punto)  e De Girolamo, attaccante classe 1995,dello Sheffild.

Intanto sul web impazza una voce secondo la quale il giovane Pogba si sarebbe sposato con la modella senegalese Marie Madeleine Komè, figlia del commediante Nenè. L’entourage del giocatore si è affrettato a smentirePaul non è sposato e non conosce nessuna ragazza senegalese‘.

LEGGI ANCHE:

le dichiarazioni di Marotta e Platini