La Juventus vince 4-2 contro la Sampdoria (leggi qui il commento della gara) e si porta a 8 punti di vantaggio sulla Roma seconda in classifica di serie A. Momentaneamente i bianconeri hanno 13 punti di vantaggio sul Napoli terzo. I partenopei sono chiamati a rispondere oggi contro il Bologna in trasferta. Grande prestazione di Vidal. Il cileno realizza una doppietta di straordinaria importanza. Sono già 10 le sue reti in campionato. Impressionante. Un’altra ottima prova del capitano Buffon. Il portierone bianconero subisce due reti, ma è incolpevole. In più occasioni compie veri e propri miracoli che salvano il risultato. Gli errori di inizio stagione paiono sempre più lontani. Barzagli è stato sicuramente protagonista sfortunato in occasione dell’autorete. Dopo l’ottima prova di Cagliari non eccelle neanche Lichsteiner.

Pagelle Juventus

BUFFON 7: Si dimostra ancora determinante con dei veri e propri miracoli. Il capitano bianconero è anche fortunato quando viene salvato due volte dai legni della sua porta su micidiali conclusioni di Gabbiadini. Incolpevole sui gol.

BARZAGLI 5.5: Sulla sua prestazione pesa la sfortunata deviazione che provoca la prima rete doriana. Il bunker bianconero ha subito tre reti nelle ultime due gare. Un segnale da non sottovalutare.

OGBONNA 6: Chiamato a sostituire Bonucci, gioca con buona personalità. Non eccelle, ma la sua prestazione è dignitosa

CHIELLINI 6: Sovente si trova uno contro uno con Gabbiadini, si dimostra intelligente non lasciandogli lo spazio per il suo micidiale sinistro. Se poi l’attaccante da distanza siderale riesce a estrarre dal cilindro tiri fantascientifici, non è colpa sua. Purtroppo l’ammonizione subita gli costa la presenza nella sfida di sabato prossimo a Roma contro la Lazio. Era, infatti, diffidato.

LICHTSTEINER 6: Non è decisivo come a Cagliari, ma percorre la sua corsia con una continuità impressionante. Il pendolino svizzero pare davvero essere instancabile.

VIDAL 7.5: Il cileno è un centrocampista bomber. Segna con una continuità micidiale. Anche oggi realizza una doppietta. Fantastico il suo inserimento sul primo gol e impeccabile il suo rigore. E’ protagonista assoluto dei primi 25 eccellenti minuti bianconeri. Nella ripresa si prende la licenza di effettuare una pericolosa rabona che dà il la a un contropiede della Samp facendo infuriare Conte.

MARCHISIO 6.5: Torna alle origini. Quando era parte della primavera juventina giocava regista. Così è stato anche oggi. Sostituisce Pirlo disputando una gara di qualità, quantità e soprattutto personalità. Promosso.

POGBA 6.5: L’ennesimo, solito gol capolavoro. Quando i portieri avversari vedono che si appresta a concludere dal limite dell’area, un brivido percorre le loro schiene. Il suo destro è micidiale e non lascia scampo neppure a Da Costa. Con questa pregevole rete, che porta il match sul 4-2, scaccia i fantasmi dallo Juventus Stadium chiudendo la partita. Geniale l’assist (leggermente deviato da un difensore della Samp) che porta Vidal a segnare la rete dell’1-0. Conte che vuole sempre il massimo non è del tutto soddisfatto della sua prestazione. Prima di cedere il centrocampista francese sicuramente la Juve ci penserà mille e più volte. Pogba non ha prezzo.

ASAMOAH 6: Come sempre mostra grande impegno e dedizione alla causa. Corre parecchio e fornisce una prova sufficiente.

(PELUSO n.g.)

TEVEZ 6: Il numero dieci non è troppo brillante, ma mostra comunque grande impegno e intensità. Corre, lotta e combatte. Nel primo tempo colpisce un palo. Non segna da prima di Natale, la Juve spera che possa presto tornare al gol.

(GIOVINCO n.g.)

LLORENTE 6.5: Air Fenando segna ancora e lo fa di testa. Fisicamente è devastante. Sui palloni arei è una macchina. Ad alta quota non perde un duello. Nel primo tempo riesce spesso a tenere il pallone facendo salire i compagni e servendoli con passaggi precisi. Nella ripresa cala e fallisce un’occasione abbastanza favorevole che avrebbe potuto porta re a tre la Juve sul 4-1.

(QUAGLIARELLA n.g.)

All. CONTE  7: La Juve trova la dodicesima vittoria consecutiva in serie A, straordinaria. Conte è il demiurgo di questa squadra. Se si pensa che il tecnico bianconero ha raccolto una compagine che arrivava da due settimi posti consecutivi e si guarda ai risultati attuali si stenta a crederci. Poi si vedono il carattere e la passione con le quali urla ai suoi sotto la pioggia battente dello Juventus Stadium per novanta minuti più recupero e si capisce che il tutto è possibile. Dispiace che la squadra abbia avuto un leggero calo di tensione sul 3-1 e abbia subito una rete che poteva mettere in discussione la vittoria. Bisogna rivedere qualcosa sulle palle inattive.

Pagelle Sampdoria: Da Costa 5.5; De Silvestri 6; Mustafi 5.5 (Costa 6); Gastaldello 5;  Regini 5;  Palombo 5.5; Obiang 6.5; Gabbiadini 7.5; Bjarnason 5.5 (Renan 6); Wszolek 6 (Sansone 6); Eder 6. All. Mihajlovic 6.

ARBITRO GERVASONI: 6