Dopo la sosta natalizia la serie A riprende il suo cammino. Allo Juventus Stadium la capolista Juventus ospita la seconda in classifica, la Roma. I bianconeri vogliono cercare di allungare il distacco dai giallorossi che ora ammonta a cinque lunghezze. Vincendo, la Juve si porterebbe a otto punti dalla squadra capitolina dando avvio a una importante fuga. Per la squadra di Garcia, invece, vi è la ghiotta occasione di accorciare le distanze dalla Vecchia Signora. Quella di Torino è una sfida molto delicata che arriva dopo la sosta natalizia, periodo solitamente difficile per i ragazzi di Conte. Il 6 gennaio dello scorso anno i bianconeri caddero in casa contro la Sampdoria e durante tutto il mese trovarono qualche difficoltà. Da quando l’allenatore pugliese siede sulla panchina della Juve, gli attuali campioni d’Italia hanno ottenuto tre vittorie in tre gare disputate allo Juventus Stadium contro la Roma. Nel campionato 2011/2012 la Vecchia Signora sconfisse i giallorossi 4-0 con una doppietta di Vidal, una rete di Pirlo e una di Marchisio. Nella scorsa serie A la Juve si impose per 4-1 mandando a segno Pirlo, Vidal, Matri e Giovinco. Osvaldo realizzò il gol del momentaneo 3-1. Nei quarti di finale di Coppa Italia 2011/2012 la Vecchia Signora superò l’allora squadra di Luis Enrique per 3-0 con le marcature di Giaccherini, Del Piero e l’autorete di Kjaer. Questa sera allo stadio sarà presente anche un ospite particolare: David Trezeguet.

Conte dovrebbe schierare la Juventus con il 3-5-2 e, senza indisponibili e squalificati, quella che si avvicina di più all’idea di squadra titolare. Davanti a Buffon il trio difensivo dovrebbe essere formato da Barzagli, Bonucci e Chiellini. Il primo è convocato e pare pronto a scendere in campo dal primo minuto, ma se non ce la dovesse fare c’è Caceres. Sull’out di destra troverà spazio Lichtsteiner, mentre a sinistra Asamoah. Nel cuore del centrocampo potrebbe rientrare Pirlo che è  fermo da più di un mese. Il numero ventuno si infortunò lo scorso 1 dicembre durante la sfida di campionato contro l’Udinese. Accanto a lui ci potrebbero essere Vidal e Paul Pogba con Marchisio in panchina. Non si esclude totalmente l’utilizzo del numero otto già dal primo minuto al posto del francese. In attacco potrebbero esserci Tevez e Llorente anche se Conte valuterà bene la condizione fisica dell’Apache rientrato tardi dall’Argentina. Garcia dovrebbe proporre il 4-3-3. In porta ci sarà De Sanctis. La difesa potrebbe essere formata da Maicon, Benatia, Castan e Dodò. A centrocampo potrebbe esserci un terzetto composto da Pjanic, De Rossi e Strootman. In attacco il tecnico francese fa pretattica. Paiono più sicuri di un posto Gervinho e Totti. Per l’altra maglia da titolare sono in corsa Destro, Florenzi e Lijaic. Se Destro giocasse  potrebbe essere schierato sia come attaccante esterno, con Totti al centro del reparto, sia come punta centrale. L’ex bomber del Siena, però, potrebbe lasciare spazio a Florenzi che ricoprirebbe la posizione di attaccante esterno. In tal modo i giallorossi sarebbero maggiormente coperti. Non si esclude neppure l’utilizzo di Pjanic esterno nel trio offensivo con Bradley a centrocampo. La squadra capitolina deve rinunciare all’indisponibile Balzaretti. Dirigerà la gara Rizzoli della sezione di Bologna.

Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah, Tevez, Llorente. All. Conte

Roma (4-3-3): De Sanctis, Maicon, Benatia, Castan, Dodò, Pjanic, De Rossi, Strootman, Gervinho, Totti, Destro. All. Garcia